LA LUNGA ESTATE DI CIPRO

DSCN3930

Sfumature di turchese del mare di Cipro

Nell’estrema parte orientale del Mar Mediterraneo si trova un’isola felice che viene baciata dal sole per la maggior parte dell’anno e che ha visto avvicendarsi nei secoli i più importanti popoli della storia.
La fortunata posizione geografica ha reso Cipro un’isola ricca : di storia e cultura, di tradizioni e valori, di bellezze naturali e di siti archeologici.
Un viaggio nella terra prediletta da dei e santi rappresenta per questo l’opportunità di vivere numerose esperienze di arricchimento personale oltre che di totale immersione nella natura più intatta e tipica del Mediterraneo e, per chi ama coniugare la scoperta del passato con la vita da spiaggia, Cipro rappresenta una delle migliori scelte possibili.
Essendo la terza isola in ordine di grandezza del bacino mediterraneo è difficile pensare di vederla tutta in una sola vacanza, a meno che non si disponga davvero di tantissimi giorni.
In un paio di settimane comunque, con una buona pianificazione dell’itinerario e cambiando alloggio, è possibile visitare i luoghi più caratteristici dell’isola per cogliere la sua anima più vera e profonda.

Cipro ha rappresentato per noi una vacanza ideale per l’insieme di tutto ciò che può offrire, un vero “viaggio nel tempo” nella storia del Mediterraneo più autentico.

Inizio il racconto della nostra prima avventura cipriota partendo dalla regione di Ammochostos, in cui tra gli insediamenti di Agia Napa e Protaras, si trovano infinite insenature bagnate da un mare a dir poco fantastico.

Le spiagge dorate della costa orientale

Per andare alla scoperte delle spiagge più belle di questa zona, al momento della pianificazione del viaggio ho scelto un alloggio proprio nel cuore di Agia Napa, pensando che potesse essere comodo aver tutto a portata di mano. Non avevo considerato che il paese è noto tra i giovani e giovanissimi di tutta Europa per i divertimenti e la vita notturna e che pertanto sarebbe potuto risultare difficile, come in effetti è stato, trascorrere nottate tranquille. Alla luce della nostra esperienza consiglio quindi di rimanere fuori dal centro o di cercare una sistemazione nella zona di Protaras, preferita da un turismo di tipo familiare.
Nonostante questo piccolo inconveniente da questa posizione abbiamo potuto raggiungere molto facilmente tutte le spiagge più belle della regione.

Prima di parlare del fantastico mare che abbiamo avuto la fortuna di ammirare è’ doverosa una piccola premessa sul modo esemplare in cui vengono gestiti i lidi a Cipro.
Ogni spiaggia è libera e quindi  con accesso gratuito ma  ovunque è possibile noleggiare lettini ed ombrelloni ad una tariffa fissa-e molto onesta- determinata dal governo. Tutte le spiagge sono dotate di servizi igenici, docce e passerelle per raggiungere la riva.
A Cipro sono presenti ben cinquantasei spiagge insignite della “Bandiera Blu, ventisei si trovano nella zona orientale. La qualità dell’acqua è monitorata costantemente con prelievi ricorrenti i cui esiti vengono esposti in apposite bacheche presenti in prossimità di ogni spiaggia.
Un aspetto importante da sottolineare e davvero piacevole da osservare come turista.

Lasciandosi alle spalle il centro di Agia Napa e procedendo verso sud si susseguono numerose spiagge lambite da un mare stupendo. Le abbiamo viste tutte, anche solo di passaggio, per cercare di avere una prospettiva generale della zona e scegliere le migliori. Minimo comune denominatore è l’eccellente qualità di acqua e sabbia. Le mie preferite si sono rivelate Macronissos, Landa ed Agia Tecla.

DSCN4391

Spiaggia di Macronissos

Macronissos è formata da tre baie, l’ultima delle quali dotata di noleggio attrezzature e bar. Noi  abbiamo scelto la piccola spiaggia centrale per trascorrere una giornata di mare quasi in completa solitudine. La sabbia chiara, di grana media composta da tante minuscole conchiglie, è protetta lateralmente e frontalmente da alcune rocce che creano delle piccole lagune e conferiscono a tutto il contesto un aspetto vagamente tropicale.

DSCN4444

Spiaggia di Landa

Landa è un’ampia spiaggia dotata di ogni comfort, delimitata da una scogliera nella parte nord. La sabbia è sottile ed il mare, dolcemente digradante, assume sfumature davvero molto particolari.

Agia Tecla è in assoluto quella che mi ha colpito maggiormente. Questa lingua sottile di sabbia, puntellata da ombrelloni in paglia e palme, è difesa naturalmente da una piccola isoletta che tiene a bada la forza del mare creando una baia dalle acque calde e tranquille. Sdraiati su questa sorta di atollo lambito da un mare quasi trasparente si fa fatica a ricordare di essere nel Mediterraneo. Al di sopra della spiaggia, adagiata su piccolo promontorio, si può notare una chiesetta, dipinta di bianco ed azzurro, davvero scenografica. Alla stessa santa è dedicato sia questo luogo di culto che la spiaggia. Poco più avanti procedendo sulla strada principale si incontra un piccolo villaggio di pescatori davvero folkoristico: Potamos. Ubicato, come suggerisce il nome, proprio sulla foce di un piccolo corso d’acqua si caratterizza per la presenza di capanni costruiti sulle rive ed utilizzati per il ricovero delle barche e delle attrezzature da pesca. In zona si trovano alcuni ristorantini di pesce davvero ottimi!

DSCN4435

Spiaggia di Nissi

Nissi Beach è senza dubbio la più famosa della zona e la prediletta da chi ama il divertimento, la musica ed i servizi più disparati ma essendo molto ampia garantisce anche a chi non ama particolarmente la confusione di trovare tratti più tranquilli. Ciò che la contraddistingue è  una sorta di sperone roccioso che si può raggiungere con una breve passeggiata parzialmente immersi nell’acqua e da cui i più coraggiosi si dilettano a fare tuffi spettacolari

Dalla parte opposta di Agia Napa, superato Capo Greco, un promontorio da cui si può godere di panorami mozzafiato immersi nella natura, si susseguono altre spiagge che meritano una visita.

DSCN4312

Le trasparenze di Konnos Bay

Konnos Bay si conquista dopo aver percorso alcuni tornati in mezzo alla macchia mediterranea. Il colpo d’occhio che si ha dall’alto della baia  è davvero superlativo ed anche arrivando in prossimità della battigia non si può che rimanere piacevolmente colpiti dai cromatismi del mare. Per apprezzare ancora di più il contesto meraviglioso in cui è inserita è consigliabile noleggiare un pedalò per poter ammirare da una nuova prospettiva questa angolo di costa  e per concedersi un tuffo davvero memorabile.

DSCN3946

Un tuffo a Fig Tree Bay

Fig Tree deve il suo nome alle numerose piante di fico che un tempo crescevano rigogliose alle spalle delle spiagge. L’arrivo del turismo ha determinato la scomparsa della maggior parte di esse ma qualche grande pianta è ancora rimasta a far da cornice ad un mare fantastico . Questa grande insenatura è orlata da una passerella in legno in cui sfilano locali di ogni genere ed hotel capaci di soddisfare la clientela più esigente. A differenza della zona di Agia Napa però si tratta per lo più di famiglie in cerca di riposo e di una forma di divertimento più tranquillo. La sabbia sottile e chiara e l’acqua trasparente sono le protagoniste assolute del luogo che vale la pena di essere esplorato con accuratezza. Anche in questo caso il noleggio di un pedalò si è dimostrata la scelta vincente per ammirare sfumature davvero degne di un grande pittore.

Kopperi è una baia di modeste dimensioni, conosciuta per lo più dalla gente del posto. Dal parcheggio si accede ad una prima spiaggia caratterizzata dalla presenza di un porticciolo talmente piccolo da poter ospitare solo tre imbarcazioni; con una breve passeggiata attraverso la scogliera è possibile raggiungere una baia intima e ben riparata. La presenza di numerosi scogli in mare e la trasparenza delle acque rendono lo snorkeling particolarmente interessante.

Una gita nel blu

DSCN3917

La meravigliosa costa di Protaras

La bellezza e variegatezza di questo tratto di costa merita di essere ammirata con calma e da ogni prospettiva possibile, per questo motivo non ci simo fatti sfuggire l’occasione di dedicare una mattinata ad una gita in barca . Dal piccolo porticciolo di Protaras ci sono diverse imbarcazioni di ogni foggia e dimensione-anche navi pirata!- che nell’arco dell’intera giornata portano i vacanzieri a zonzo tra le meraviglie della zona.

DSCN4578

Equipaggio del Napa King

DSCN4651

In contemplazione del mare di Capo Greco

La nostra scelta è ricaduta su ” Napa King” un’imbarcazione piuttosto grande con il fondale trasparente con cui ci siamo spostati dagli estremi confini settentrionali del litorale fino alle scogliere di Capo Greco.
Fa una certa impressione osservare dal mare ciò che resta della zona turistica di Famagosta, oggi tristemente nota per essere stata occupata dai Turco-Ciprioti e da allora diventata una città fantasma . Per fortuna la spettacolare natura che ci circonda riesce in fretta a scacciare i cattivi pensieri. Dal piano superiore dell’imbarcazione abbiamo notato prima una grande tartaruga marina far capolino tra le onde e poi numerosi pesci volanti spiccare balzi incredibili tra la spuma del mare.
La costa sabbiosa lascia il posto in prossimità di Capo Greco a scenografiche scogliere ricche di grotte, insenature, archi naturali e slarghi a picco sul mare in cui l’uomo ha costruito singolari cappelle votive.

DSCN4637

Blu Lagoon

Mentre la nostra imbarcazione si preparava all’ormeggio siamo rimasti impressionati dalle tonalità del mare, mentre ci apprestavamo a tuffarci in prossimità di quella che viene chiamata la Blu Lagoon, un nome che da solo è già una garanzia. La maschera non è necessaria per vedere la meravigliosa fauna marina che popola questi fondali perché la nitidezza è tale da permettere ad occhio nudo di ammirarla come fosse un acquario.
Nel viaggio del ritorno abbiamo avuto la fortuna di vedere per la seconda volta una tartaruga nuotare a breve distanza dalla nostra imbarcazione, ed i bambini sono stati invitati dal comandante a pilotare lungo un piccolo tratto, ricevendo anche l’attestato di guida nautica ! Piccoli gesti che hanno reso la giornata ancora più bella!

Non solo mare

Finita l’esplorazione di tutte le più belle spiagge della zona, si rimane altrettanto soddisfatti dalla scoperta di ciò che il territorio ha da offrire.

DSCN4703

Il chiostro del Monastero di Agia Napa

Il Monastero di Agia Napa, ad esempio, è un’oasi di pace e silenzio nel cuore pulsante del centro cittadino. L’intero complesso di origine medievale, secondo la tradizione, è sorto attorno ad una grotta in cui sin dal tempi antichissimi veniva venerata un’icona della Vergine.

DSCN4688

Antico sicomoro presso il Monastero di Agia Napa

Al di fuori delle mura un immensa pianta di sicomoro è probabilmente l’ultimo esemplare della grande foresta che ricopriva questa zona, infatti in greco antico la parola “napa” significa valle ricoperta di alberi. Molto piacevole passeggiare tra le mura dell’antico chiostro ed ammirare la piccola cappella all’interno della quale si respira un profondo senso di raccoglimento.

DSCN4698
Altra impedibile tappa del panorama culturale cittadino è il Museo Marino Municipale “Thalassa”dedicato alla preservazione ed allo studio della vita marina dell’isola. Le ampie e luminose sale, disposte in modo da assecondare il percorso di scoperta del visitatore secondo uno schema a spirale hanno lo scopo di mettere in mostra sia gli esemplari animali e minerali di Cipro che i manufatti umani rinvenuti in zona.

DSCN4263

Nave Kyrenia

Tra gli oggetti esposti il più significativo è senza dubbio la ricostruzione a grandezza naturale della nave “Kyrenia II” del periodo classico.

Da tempo sognavo di visitare quest’isola e le mie attese sono state più che soddisfatte. Il mix di natura e cultura che caratterizza Cipro è capace di conferirle un fascino davvero irresistibile agli occhi di chi, come noi,  ama associare alla vita balneare la scoperta della cultura e della storia di un luogo. Tornerò quanto prima a raccontare le altre esperienze vissute durante il nostro primo assaggio cipriota e senza dubbio tornerò a visitare Cipro per andare alla scoperta di ciò che non siamo riusciti a vedere, approfittando della lunghe estati che la contraddistinguono  per fare un tuffo nel Mediterraneo anche fuori stagione .

“Cipro nel cuore” è uno slogan davvero azzeccato, impossibile infatti  non lasciarne un pezzetto del proprio in contemplazione delle sue tante meraviglie!

Link utili

Ente del Turismo 

Cyprus Tourism Organisation

Info utili

Dove mangiare:

Tony’s Tavern- Agia Napa

Stamna Tavern-Agia Napa

Nissaki- Agia Tecla

Demetrion Family Restaurant- Potamos

(Testi e foto di Serena Borghesi- Si ringrazia l’Ente del Turismo di Cipro per il supporto concesso in sede organizzativa-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

Iscriviti alla nostra newsletter!

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *