PRIMAVERA IN OLANDA TRA MULINI E TULIPANI

Campi di tulipani in Olanda

 

Se penso alla primavera, penso ai tulipani e ovviamente se penso ai tulipani penso all’Olanda. Non credo che sia indifferente la scelta del periodo in cui visitare un determinato luogo perché ci sono elementi che spesso rendono unica una destinazione e la caratterizzano profondamente. Per l’Olanda ovviamente sono i suoi sterminati campi di tulipani multicolore, che insieme ai mulini a vento dipingono un’immagine perfetta di questo paese così moderno, così attento all’ecologia e così facile da amare. Ovviamente la sua ricchezza storica e  culturale va ben oltre questi due elementi ed è fatta di tanti tasselli che devono essere ricercati e messi insieme per vivere un viaggio completo, nel vivo della tradizione olandese. Il nostro viaggio nel tempo in Olanda è durato la parentesi  di un solo fine settimana, tre giorni intensi in cui ci siamo messi alla ricerca delle tracce dei momenti più salienti della sua storia e delle sue tipicità.  

 

Viaggio nel tempo ad Amsterdam

 

Amsterdam

 

Punto di arrivo e partenza della nostra visita in terra olandese è stata ovviamente la sua capitale: Amsterdam è una città giovane e dinamica in cui la bicicletta rappresenta al meglio lo spirito dei suoi abitanti sempre attivi ed attenti a non recare danno all’ambiente. La sua particolare posizione al di sopra di una fitta rete di canali artificiali le conferisce un aspetto rilassato e romantico. Una gita in barca è il miglior modo per capire la particolare struttura cittadina che rappresenta il frutto di una precisa pianificazione urbanistica realizzata durante l’Età d’oro olandese. Le imbarcazioni che portano i turisti alla scoperta della città sono molto confortevoli e dotate di ampie vetrate panoramiche che assicurano il giusto tepore anche durante la stagione invernale. Per gli olandesi le barche non rappresentano però solo un mezzo di trasporto ma anche un luogo in cui abitare, ristorare gli avventori o da offrire ai turisti come singolare location in cui pernottare. E’ molto facile infatti, mentre si passeggia per il centro, notare questa sorta di chiatte utilizzate come normali abitazioni con tanto di panni stesi o di balconi fioriti.

 

Il mercato dei fiori di Amsterdam

 

Sui canali sorge una delle principali attrazioni di Amsterdam : il mercato galleggiante. Il Bloemenmarkt si trova sul Singel ed è un angolo davvero particolare, testimonianza del tempo i cui fiori e piante arrivavano sui barconi. E’ in vendita davvero di tutto, anche tipologie vegetali illegali in Italia e bulbi di ogni genere. Attenzione però a non prendere, come abbiamo fatto noi, fregature perché i bulbi di tulipani se si comprano in tempo di fioritura non produrranno mai nulla una volta arrivati a casa. Le strade che circondano questo mercato sono piene di negozi di prodotti tipici, soprattutto formaggi e la tentazione di non fermarsi ai soli assaggi e di fare tanti acquisti è forte ma avendo in programma una sosta ad caseificio ci siamo sforzati di resistere. Altro prodotto della tradizione olandese è senza dubbio la birra.

 

Fabbrica Heineken-Heineken Experience

 

Heineken è  il marchio più noto a livello internazionale ma anche quello con la storia più particolare raccontata all’interno non di un semplice museo ma di un luogo capace di regalare una vera e propria immersione nella tradizione birraia olandese. Si chiama infatti “Heineken Experience” il particolare percorso dedicato a diffondere la cultura di questa bevanda a cui anche l’Italia sta rivolgendo sempre maggiore attenzione. In questa specie di percorso interattivo è possibile compiere  un viaggio all’interno di tutta la filiera produttiva, dalla scelta delle materie prime fino alla fermentazione con tanto di esperienza “dall’interno”, infatti durante la visita  ci si trova completamenti travolti dentro ad una  una bottiglia di birra. Un’ esperienza davvero interessante e spassosa per viaggiatori di tutte le età ! La nostra prima giornata nei Paesi Bassi si è conclusa in un luogo della memoria che ha gettato sulla prima serata di viaggio un certo alone di tristezza. Ci tenevo proprio a fare una visita alla casa di Anna Franke perché quanto raccolto tra queste mura rappresenta un pezzo troppo importante della nostra storia. Anche se i bambini non sono in grado di capire, credo che avvicinarli piano, piano alla conoscenza ed alla riflessione sia il modo migliore per renderli adulti consapevoli. Quindi con un nodo allo stomaco abbiamo varcato la soglia e ripercorso la vita di questa giovane ragazza. La visita è intensa ed emozionate e la consiglio a chiunque perché il dolore non va dimenticato ma rispettato e la memoria preservata. Non avrei proprio potuto pensare di vedere Amsterdam senza fare tappa qui.    

 

Amsterdam

 

Zaanse Schans e Voledam

 

Zaanse Schanse

 

Per vivere la vera atmosfera dei Paesi Bassi vale la pena trascorrere una giornata immersi nella campagna alla scoperta delle tradizioni del passato e seguendo i ritmi rilassati della vita di un tempo. La visita al  piccolo villaggio di Zaanse Schans rappresenta proprio l’occasione di compiere un viaggio nel tempo tra mulini a vento ed edifici storici dove le lancette dell’orologio pare che scorrano davvero più lentamente che altrove.

 

Zaanse Schanse

 

Situato nella parte nord del paese questo pugno di case rappresenta il ricordo di un passato in cui questi territori erano letteralmente ricoperti dai mulini a vento la cui costruzione iniziò nel trecento ed è proseguita per secoli arrivando a superare le mille unità. Oggi resta il fascino di un tranquillo villaggio, meta irrinunciabile dei tanti turisti di passaggio che possono sbirciare all’interno delle piccole abitazioni per scoprire come veniva sfruttata la forza del vento. Si può osservare la macina per produrre i colori da impiegare negli usi più disparati, quella per ottenere le farine ed ancora il laboratorio dei famosissimi zoccoli in legno ed anche un piccolo caseificio. Passeggiando tra aiuole fiorite ed attraversando romantici ponticelli si scoprono tanti segreti di questo fantastico museo a cielo aperto.

 

Zaanse Schanse

 

 

Zaanse Schanse

 

Sempre rimanendo immersi nel verde brillante della natura olandese, in una perfetta alternanza tra terra ed acqua, si può raggiungere Voledam, altro grazioso paese dei Paesi Bassi. Un ammiccante cartello ben posizionato ai bordi del manto stradale ci ha imposto una sosta. Si trattava della pubblicità di una fabbrica dei famosi formaggi olandesi e, accogliendo l’invito, ci siamo avventurati all’interno della struttura in cui dal latte si arriva alla produzione delle famose forme dagli involucri colorati.

 

Caseificio a Voledam

 

L’intenzione era quella di dare una veloce occhiata ma un gruppo di gitanti inglesi ci ha fagocitato al loro interno e ci siamo ritrovati inconsapevolmente ed allegramente coinvolti in un tour guidato all’interno della produzione. Insieme ai fiori ed alla birra, il formaggio rappresenta un prodotto molto importante nell’economia olandese e conoscere le varietà e le tecniche di produzione è un modo gustoso e piacevole di calarsi all’interno della cultura del posto.

 

Formaggi olandesi

 

Terminata la tappa gastronomica la nostra giornata è proseguita nella pittoresca Voledam, adagiata sulla costa olandese. Tante case colorate ed un piccolo porticciolo gremito di pescherecci sono la prima immagine di questo villaggio che si è impressa nelle nostre menti. La storia di Voledam risale al ‘300 ma fu solo nell’800 che divenne meta prediletta di pittori ed artisti iniziando ad imporsi come destinazione turistica rinomata ancora ai giorni nostri. Una sosta all’ Hotel Spandeer è d’obbligo per capire quante personalità del mondo dell’arte abbiamo subito il fascino del piccolo borgo di pescatori lasciando un loro indelebile segno.

 

       Hotel Spandeer di Voledam

 

Alla scoperta del parco Keukenof

 

I tulipani del Parco Keukenof

 

La primavera olandese è fatta di fantastiche fioriture che possono essere ammirate nei campi della zona intorno a Lisse, come in tante altre aree del paese,  ma soprattutto in quello che è considerato uno dei parchi più belli del mondo: il Keukenof. Il bellissimo fiore che è diventato simbolo indiscusso di questa nazione è originario della Turchia ed ha fatto il suo ingresso sul Mare del Nord intorno al Cinquecento trovando da subito in questi fertili terreni  l’habitat ideale per il proprio rigoglioso sviluppo. Da marzo fino ai primi di maggio la campagna olandese si tinge dei mille colori dei tulipani in fiore ma è dalla metà alla fine di aprile che si raggiunge il momento culminante per ammirare questo spettacolo della natura. E’ possibile fare tante belle in passeggiate in bicicletta per immergersi in questo scenario multicolore ma per apprezzare al meglio le tante varietà di tulipani esistenti e le fantastiche sfumature  è d’obbligo una visita al al famoso parco botanico situato nei pressi di Lisse.

 

Parco Keukenof

 

Questo parco è un bellissimo e grandissimo polmone verde costellato di alberi centenari dove i veri ed unici protagonisti sono i sette milioni di bulbi disseminati su una superficie di trentadue ettari. Lo spettacolo a cui si assiste una volta varcato l’ingresso è davvero qualcosa di incredibile, un’esperienza indimenticabile per gli amanti della natura. Le ottocento varietà di tulipani sfilano in tutta la loro eleganza sotto gli occhi increduli dei visitatori suddivisi in armoniose aiuole talmente curate da sembrare finte. Per avere un’idea complessiva di tutta l’area e godere di un panorama davvero superbo si può salire sull’antico mulino a vento in legno presente nel parco oppure scegliere una gita in barca tra i canali per calarsi proprio nel mezzo dei fiori. Accanto ai tulipani, muscari, narcisi e giacinti contribuiscono a completare la scena insieme a tanti dettagli studiati al meglio per permettere a grandi e piccini di trascorrere giornate indimenticabili.

 

Campi di tulipani in Olanda

 

I meravigliosi tulipani, i mulini a vento, la rigogliosa campagna olandese, in cui le nuvole sono sempre pronte a farsi largo nel cielo,  come pennellate di un quadro delineano l’immagine di un paese in cui la natura è protagonista e l’amore per l’ambiente un vessillo da portare avanti orgogliosamente. Il nostro “viaggio nel tempo” in terra d’Olanda ci ha lasciato un bellissimo ricordo e ci ha insegnato che per quanto riguarda le inottemperanze al codice della strada la polizia locale non fa affatto sconti ! 🙂

 

Amsterdam  

Link utili:

Ente de turismo olandese

Heineken Experience

Casa di Anna Frank

Parco Keukenof

(Testi e foto di Serena Borghesi -riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

Share on Facebook4Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *