SAPONE CIRCOLARE: IL SAPONE NATURALE ANCHE DA VIAGGIO

Si chiama sapone circolare un progetto di sostenibilità ed amore per la natura realizzato nella periferia di Milano

Lo produce Daniela, una giovane chimica appassionata di cosmesi naturale.

Appena ne ho sentito parlare ho provato il forte desiderio di conoscere cosa si celasse dietro il nome e l’idea di sapone circolare.

 

sapone circolare

Sapone circolare: il sapone naturale anche da viaggio

 

Un’intuizione fantastica che val la pena di raccontare a tutti coloro che amano il pianeta Terra e vogliono preservarlo.

Amate immergervi nella natura della Lombardia? Vi consiglio allora di organizzare una gita alle panchine giganti sopra il lago d’Iseo.

 

Sapone circolare: cosa significa

 

sapone circolare di daniela intrieri

 

Si sente spesso parlare di economia circolare. Più raramente di sapone. Nel primo caso si tratta di craere nuovi materiali dagli scarti, senza buttare nulla.Un modello virtuoso che si ispira al ciclo perfetto della natura e riduce il problema complesso dello smaltimento.  Nel secondo caso anche. Il sapone circolare ideato da Daniela Intrieri in buona parte è realizzato proprio con sostanze di recupero. Non c’è sperco dunque ma una nuova vita per sostanze che dovrebbero essere eliminate dal ciclo dell’economia.

 

sapone senza sprechi

 

La logica è chiara: ridurre gli scarti significa ridurre gli sprechi. Strizzando l’occhio al benessere del pianeta. Un progetto limpido nei suoi propositi, messo in piedi da una persona molto competente. Daniela infatti è una chimica con una lunga esperienza di ricercatrice alle spalle. Ma è anche una conoscitrice  di ecomonia circolare in quanto per anni si è occupata di usare la CO2, gas serra di scarto, per la produzione di composti farmaceutici. Da queste sue competenze e da un’innata passione per la creazione di cosmetici naturali è nato proprio di recente un progetto bellissimo, profumatissimo, delicatissimo ed ovviamente circolare. Eh si, circolare in tutto e per tutto visto che la consegna dei saponi viene effettuata proprio in bici. Di meglio non si può chiedere.

 

daniela ed il suo sapone circolare

Daniela, la bici ed il suo sapone circolare

 

 

Come viene prodotto il sapone naturale di Daniela

 

fasi di produzione del sapone circolare

 

Per realizzare i suoi saponi Daniela usa olio esausto di frittura. Il processo prevede una purificazione di questa sostanza dalla quale si ricava pasta di sapone puro. Saponificazione, purificazione e quindi introduzione di oli vergini sono le fasi principali della sua produzione. Anche gli scarti di frutta disidratati possono avere nuova vita ed essere introdotti nei saponi. Olio di oliva vergine, olio di cocco e pasta purificata sono il prodotto base dei saponi circolari a cui si uniscono polvere, estratti o essenze. Tante le profumazioni realizzate, tutte deliziose!!

 

pacchetti di sapone circolare

 

Da un vecchio armadio in legno abbandonato è nata poi una efficiente taglierina con cui i panetti di sapone prendono vita. Un procedimento lungo ed elaborato che si svolge interamente nella cucina di Daniela. Sirio partecipa a questo progetto e la aiuta a gestire le diversi fasi di cui si compone l’attività.

Anche i pacchetti con cui vengono confezionati i saponi devono rispondere a precisi requisiti. Una graziosa bustina fatta all’uncinetto racchiude come uno scrigno il panetto. Serve per non farlo scivolare sotto la doccia, ma anche per ottenere un gradevole effetto scrub …aggiungo io.

E la conesegna? Ovviamente non può che essere circolare ovvero fatta in bicicletta in tutta Milano.

Bello da vedere, delizioso da odorare, fantastico per far bene a se stessi ed all’ambiente. Questo è il sapone circolare.

 

 

il sapone circolare arriva in bicicletta

Il sapone circolare arriva in bicicletta

 

Dove trovare il sapone circolare

 

sapone naturale prodotto a milano

 

Per avere maggiori informazioni, fare ordinazioni o seguire gli sviluppi futuri di questo progetto è possibile seguire sapone circolare su facebook, instagram o sul sito web. Le consegne vengono effettuate a Milano e dintorni.

 

 

Il sapone circolare in viaggio

 

sapone circolare in viaggio

Sapone circolare in viaggio

 

Quando stiamo preparando un  viaggio mi domando sempre quale sapone mettere in valigia. Con le confezioni di plastica c’è sempre il problema delle limitazioni di quantità di liquidi sui voli. Se il viaggio è più lungo di qualche giorno la questione diventa complessa, soprattutto se al seguito si ha solo il bagaglio a mano.  Da tempo ho adottato la soluzione di portare sapone solido ma non ho mai trovato nulla di davvero convincente. Adesso ho raggiunto il giusto compresso tra praticità, sostebilità e qualità. Sapere che una piccola scelta possa fare così tanto per il pianeta mi esorta ad essere sempre più attenta nelle decisioni della vita quotidiana. In viaggio ancora di più per non lasciare traccia del nostro passaggio, per passare senza rovinare.

Il sapone circolare di Daniela mi ha permesso di fare una profonda riflessione sulle mie passate abitudini e di raggiungere una nuova consapevolezza sugli stili di vita futuri. Piccoli gesti quotidiani messi insieme possono fare tanto. Val la pena provare……

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

 

2 commenti:

  1. Giuseppina Fiorita

    Posso confermare quanto e testimoniare quanto descritto. Il sapone è ottimo, molto delicato e indicato all’igiene di tutto il corpo. Lascia la pelle pulita, morbida e profumata. Io la saponetta con il suo sacchettino la sto usando per profumare ambienti ed armadi con le fragranze che mi piacciono di più, al cioccolato, alla lavanda ecc

    • Grazie Giuseppina per il tuo riscontro. Anche io trovo che siano prodotti ottimi e delicati sulla pelle oltre che amici dell’ambiente 😉
      Perfetti per tutti i giorni, presto inizieremo a portarli anche in viaggio.
      Buona giornata
      Serena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *