DA VOLTA AL PROGETTO “COMO THE ELECTRIC LAKE”

Volta ed il Lago di Como

 

Alessandro Volta, ingegnere e fisico italiano, scopritore della pila e del metano, inventore del primo generatore elettrico e grande studioso dell’elettricità nacque a Como, città in cui è ampiamente conservata memoria di questo illustre protagonista della scena culturale tardo settecentesca. Il suo ricordo è oggi più vivo che mai grazie ad un progetto che sta decollando proprio in questi giorni e che si prefigge lo scopo di promuovere Como e tutte le località adagiate sulle rive del lago omonimo quali destinazioni turistiche  focalizzate sul rispetto dell’ambiente e sulla sostenibilità. “Como The Electric Lake” è un’iniziativa ambiziosa  che muovendo dal passato vuol guardare al futuro del territorio, dei cittadini e dei turisti. Grandi Giardini Italiani, il network dei giardini più belli d’Italia, in collaborazione con un gruppo di ventisette partners, si è fatto promotore di un’idea lungimirante volta a dotare i dintorni del Lago di Como di punti di ricarica per auto elettriche allo scopo di favorire ed incentivare l’utilizzo di questa tipologia di mezzo di trasporto totalmente rispettoso del territorio.

 

Il logo del progetto "Como The Electric Lake"

 

L’ambiente è di tutti e per il bene di tutti deve essere tutelato e preservato e, in nome di questa ideologia, privati ed istituzioni che gravitano ed operano intorno alle bellezze del Lario hanno deciso di fare fronte comune per una buona causa. Già da tempo la sensibilità di questi attori li ha portati a compiere scelte “verdi” sia per quanto concerne i materiali utilizzati nelle costruzioni degli edifici che relativamente all’utilizzo dei trattamenti necessari a curare le piante dei bellissimi giardini o ancora per gli innovativi ed efficienti sistemi di riscaldamento delle serre. Tanti piccoli gesti di attenzione verso la natura che si completano ora con questo nuovo progetto che renderà il Lago di Como il primo lago elettrico d’Europa. Il primo passo di questo lungo cammino è stato fatto con l’introduzione di diciassette postazioni contenenti connettori per la ricarica di auto elettriche, offerte da Tesla, azienda leader del settore, facenti parte del circuito Tesla Destination Charging. La volontà dei soggetti coinvolti è quella di mettere a punto una serie di azioni congiunte volte a rendere l’utilizzo dell’elettricità centrale nell’ambito dei trasporti. Per quanto riguarda le imbarcazioni sono già attivi servizi di noleggio di barche elettriche e sono in via di sperimentazione soluzioni alternative anche per il trasporto pubblico.

 

Lago di Como

 

Tutto questo fermento sul tema dell’elettricità ci ha fatto venire voglia di scoprire qualcosa di più su Alessandro Volta e di immergerci nel clima frizzante e sempre sensibile alle innovazioni della sua città natale. Il tributo più significativo che Como ha conferito al suo più famoso cittadino è un edificio in stile neoclassico costruito ai margini del lago. Si chiama Tempio Voltiano (il nome la dice lunga!) il luogo deputato a conservare e raccogliere gli oggetti più importanti dell’ intesa carriera dello scienziato comasco.  

 

Tempio Voltiano

 

Tempio Voltiano

 

Qualche dettaglio in più sulla vita privata di Volta si rintraccia nel Museo Archeologico in cui, tra reperti risalenti alle varie epoche, si scoprono particolari curiosi sulla sua vita da brillante frequentatore di salotti alla moda ed intellettuale sempre interessato alle tematiche della politica contemporanea. Ma per avere davvero la percezione dell’importanza del suo ricordo è necessario fare qualche passo in più, allontanarsi dal centro cittadino ed inerpicarsi fino alla località di Brunate, sulle alture che cingono il Lario.

 

Faro di Volta

 

Faro voltiano-Lago di Como

 

Si trova qui un faro a dir poco raro proprio perché si  erge sulle rive di un lago. Si può arrivare in auto oppure con una comodo funicolare, proseguendo poi per un tratto non troppo lungo a piedi. Da una grande scalinata immersa nel verde si arriva all’apice dell’ imponente struttura di forma ottagonale, alta ben ventinove metri. Non è opera di Volta ma fu a lui dedicato in occasione del centenario della sua morte. La vista che si gode salendo è qualcosa di davvero impareggiabile. Superato lo sforzo dei centoquarantatré scalini si conquista il privilegio di ammirare il lago, la catena alpina dell’arco occidentale fino alle cime del Monte Rosa e tutti i graziosi paesi adagiati sulle sponde.

Il nostro “viaggio nel tempo” a Como è stata l’occasione per conoscere meglio Volta e le sue straordinarie invenzioni e per riflettere su questo nuovo progetto ideato da Grandi Giardini Italiani e sostenuto da numerosi attori locali che lega la storia passata a quella presente, pensando con lungimiranza al futuro del lago, dell’ambiente e del turismo e vedendo l’energia elettrica come la giusta risposta alla risoluzione di tante problematiche.

Info utili:

Le diciassette colonnine installate per “Como The Electrik Lake” sono posizionate presso le seguenti postazioni: Autosilo Valduce (Comune di Como-Viale Lecco 9 ); Albergo Terminus (Lungo Lario Trieste 14, Como); Palace Hotel (Lungo Lario Trieste, 16-Como); Hotel Villa Flori (Via Cernobbio, 12-Como); Villa del Grumello (Via per Cernobbio,12-Como); Fondazione Alessandro Volta c/o Villa del Grumello (Via per Cernobbio, 11-Como); Sheraton Lake Como Hotel (Via per Cernobbio, 41-Como); Villa d’Este (Via Regina, 40); Comune di Cremia (Piazza della Gloria-Cremia); Econoleggio barche elettriche e bici altolario (Via Montecchio Nord, 10-Colico); nel Comune di Lecco (Via Bruno Buozzi-Lecco); Casa sull’Albero (Viale Penati 5/7-Malgrate -Lc); Hotel Promessi Sposi-Ristorante da Giovannino (Viale Italia, 4-Malgrate-Lc); Villa Parravicino Sossnovsky (Via Cesare Cantù, 15-Erba-Como); Cantiere Nautico Matteri Erio (Lezzeno-Fraz. Calvasino-Co).

 

La gratuità o meno della ricarica dipende dalla discrezionalità del proprietario dell’area presso cui sono collocate. 

 

Link utili:

Grandi Giardini Italiani

Brochure dell’evento: “Como.The Electric Lake”

Comune di Como

Albergo Terminus

Palace Hotel

Hotel Villa Flori

Villa del Grumello

Fondazione Alessandro Volta

Sheraton Lake Como Hotel

Villa d’Este

Comune di Cremia

Econoleggio barche elettriche e bici altolario

Comune di Lecco

Casa sull’Albero

Hotel Promessi Sposi

Villa Parravicini Sassnovsky

Cantiere Nautico Matteri Erio

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)          

Share on Facebook6Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *