ARBORETUM DI VOLCIJ, PARADISO SLOVENO

DSCN3342

Arboretum

Alle volte capita che io scopra l’esistenza di una destinazione per caso, sfogliando qualche rivista o navigando tra le pagine del web. Mi appunto qualche dettaglio generico nella mia lista dei desideri ed attendo il momento buono, quello in cui dopo aver a lungo fantasticato, quel luogo potrà finalmente essere ammirato dai miei occhi ed immortalato dal mio obiettivo.

E’ capitato così anche per un bellissimo parco sloveno che si chiama Arboretum e si trova poco fuori dalla capitale Lubiana. Nella bella stagione, infatti, mi piace andare alla ricerca di luoghi immersi nella natura, per ammirare le fioriture e fare lunghe passeggiate all’aria aperta. Se si tratta poi di mete poco conosciute ancora meglio, perchè da subito si delineano i contorni di una vera avventura. L’Arboretum, infatti, pur essendo annoverato tra i parchi più belli d’Europa, non è considerato tra le attrazioni più famose della Slovenia, tanto che nella guida della Lonely Planet in mio possesso non è neppure menzionato. Gli uffici del turismo dispongono comunque di tutto il materiale informativo di cui si necessita per raggiungerlo e visitarlo.

DSCN3404

Fioriture stagionali

Informazioni utili sul parco

L’Arboretum di Volcji Potok dista circa venti chilometri da Lubiana ed è raggiungibile sia con l’autostrada che con strade a normale percorrenza. La cartellonistica è frequente e ben posizionata, quindi non si può sbagliare. Una volta giunti a destinazione si può usufruire dell’ampio parcheggio da cui si accede facilmente all’ingresso. Il biglietto ha un costo molto ragionevole ed include tutte le esposizioni comprese all’interno, inoltre per gruppi e famiglie sono previste particolari agevolazioni. La mappa, fornita gratuitamente dalla biglietteria, aiuta ad organizzare al meglio l’esplorazione e a non perdersi.

Appena varcato il cancello si trova un trenino turistico che può essere comodo utilizzare per fare tutto il giro del parco ed avere una visione generale delle cose che racchiude. Gli spazi infatti sono davvero ampi, visto che coprono una superficie di ottantacinque ettari, di conseguenza, per una visita accurata sono necessarie svariate ore.

All’interno ci sono numerosi punti ristoro ed una caffetteria che prepara spuntini veloci, per rifocillarsi dopo le lunghe passeggiate.

Il parco attualmente è di proprietà dell’Università di Lubiana che lo utilizza per fini di ricerca ed ha saputo trasformarlo in un bene fruibile da tutta la cittadinanza e in una grande attrattiva per i turisti che in ogni mese dell’anno possono goderne. Di certo la bella stagione, con il susseguirsi delle fioriture, è il momento migliore in cui programmare una visita.

Inizia qui il nostro viaggio nel tempo all’interno di un’oasi di profumi e colori.

Una giornata nel verde

Mentre il piccolo treno rosso inizia a percorrere la strada di ghiaia che si snoda tra i prati, davanti a nostri occhi sfilano cespugli di rose, aiuole fiorite, siepi tagliate alla perfezione ed alberi altissimi : una gioia per gli amanti della natura! Si susseguono diversi ambienti, ognuno con caratteristiche proprie ma tutti accomunati dalla grandissima cura con cui sono mantenuti. Un paio di scoiattoli dalla pelliccia rossiccia attraversa velocemente il sentiero per poi arrampicarsi sugli alberi e, superata la zona del bosco, la locomotiva frena in prossimità di una vasta radura formata da un ampio manto erboso e con  un parco giochi bellissimo.

Mentre tento invano di trattenere i miei pargoli dall’ andare alla conquista di tutti i giochi presenti, noto che ogni attrazione è costruita in legno e questo rende l’ area davvero particolare. Ogni elemento è originale e stimolante allo stesso tempo: i bambini possono arrampicarsi, esplorare, saltare, cercare passaggi segreti, scivolare, stare in equilibrio. Da un labirinto si accede ad una torre in legno in cui, tramite alti gradoni, si arriva alla cima che permette di avere una visione bellissima sul verde sottostante e notare tanti lucertoloni sparsi tra i prati. Una rapida discesa ci porta ad osservare da vicino queste installazioni ricostruite minuziosamente ed animate. La gioia dei bambini è immensa e non sanno ancora cosa aspetterà loro poco più avanti. Fino al mese di agosto infatti il parco ospita una mostra composta da ben quarantasette dinosauri a grandezza naturale che si collocano alla perfezione tra la vegetazione. Quelli appena scoperti sono solo una piccola parte !

Passeggiando si incontrano luoghi di grande fascino in cui risulta impossibile non scattare foto a ripetizione: il giardino francese, il roseto, i laghetti contornati da fiori multicolori,i boschi lussureggianti. Ad un tratto ci troviamo in un immenso prato in cui fanno capolino enormi animali preistorici . Sembra di vivere in prima persona una scena ben nota del film Jurassic Park. Il colpo d’occhio è di grande effetto sia per i piccoli che per i grandi . Indugiamo a lungo tra i dinosauri per osservare i dettagli con cui sono ricostruiti e goderci al massimo questo “viaggio nel tempo” che sta soddisfacendo al massimo le nostre aspettative.

Ma il parco ha ancora numerosi angoli da scoprire e quindi a malincuore riprendiamo la marcia per andare alla DSCN3420ricerca della casa delle orchidee, dei cactus e delle farfalle: piccole serre in cui vengono ricostruiti ambienti adatti alla vita di queste specie. Quando siamo pronti a far ritorno alla nostra auto, una nuova area cattura la nostra attenzione e non possiamo che fermarci per saziare la nostra curiosità. All’interno di una vasta struttura sono riprodotte le fiabe più famose attraverso personaggi costruiti in paglia. Una trovata davvero particolare! 

DSCN3444

Vorrei fermare il tempo per continuare a girovagare senza meta tra i fiori e cercare di carpire ogni dettaglio di questo parco meraviglioso, ma è giunta l’ora di far ritorno a casa e salutare con un “arrivederci” questo luogo delle delizie.

Link utili:

www.arboretum.si

Testi e foto di Serena Borghesi- Si ringrazia Arboretum di Volcji per il supporto organizzativo-riproduzione riservata Viaggi-nel-tempo.com)

[ayssocial_buttons id=”1″]

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *