IL PARCO DELLE CAMELIE DI LOCARNO

Il parco delle camelie di Locarno sorge ai bordi del lago Maggiore, nel versante che bagna il Canton Ticino.

Inaugurato nel 2005 in occasione del Congresso mondiale dell’International Camellia Society (ICS) al cospetto di amanti ed esperti di questa pregiata pianta provenienti da tutto il mondo, anno dopo anno, è cresciuto di fama e di importanza fino a diventare un’attrazione di portata internazionale.

Il parco delle camelie di Locarno, collocato in pittoresco angolo di Svizzera, è perfetto da visitare  in occasione della manifestazione dedicata a celebrare questi famosi fiori che si svolge come di consueto al termine di marzo e tocca diversi punti della cittadina ticinese.

 

Il parco delle camelie di Locarno

Il parco delle camelie di Locarno

 

Per avere qualche idee sulle mete migliori da visitare durante questa stagione vi consiglio di leggere il mio articolo sul nostro viaggio in Olanda e quello sulla natura che sboccia intorno al Lago di Costanza. Per quanto riguarda invece la fioritura delle camelie vi suggerisco di leggere con attenzioni le informazioni relative a Sant’Andrea di Compito.

 

Parco delle camelie di Locarno: ciò che serve sapere per visitarlo

 

Il parco delle camelie di Locarno

 

il parco delle camelie di locarno

 

Il Parco delle Camelie di Locarno si trova in Via Respini, in prossimità del lungolago di Locarno. Numerosi parcheggi sono disponibili nei dintorni e fino a fine aprile sono tutti gratuiti. In occasione della festa dedicata alle camelie- che quest’ anno si è svolge dal 27 al 31 marzo– un comodo servizio navetta permette ai visitatori di arrivare con il “camelie bus” dalla stazione proprio davanti all’ingresso principale. Inutile dire che la puntualità dei mezzi è “svizzera. Il Parco delle Camelie di Locarno, normalmente ad ingresso libero, in occasione di questa manifestazione prevede il pagamento di un biglietto di 10 franchi che comprende l’accesso all’area del parco in cui si trovano le piante e all’esposizione collocata quest’anno in una tensostruttura all’interno del parco, oltre ad includere l’utilizzo del bus  a cui ho fatto cenno poco sopra. I bambini ed i ragazzi fino a 16 anni hanno l’ ingresso gratuito.

 

il parco delle camelie di locarno

 

Il Parco delle camelie di Locarno: il lago e le fioriture

La storia delle camelie di Locarno risale all’Ottocento ed è legata ad una moda dell’epoca che ha attecchito favorevolmente in questa zona per la presenza di un microclima ideale. La presenza del lago infatti mitiga gli sbalzi di temperatura, scongiura il pericolo di gelate e mantiene l’aria sempre alla giusta umidità. L’adeguata acidità del terreno poi ha permesso la crescita di una flora spontanea ricca e preziosa.

 

il parco delle camelie di Locarno

 

Il Parco delle Camelie di Locarno è una perfetta dimostrazione di come i vari fattori climatici ed ambientali giochino un ruolo fondamentale nella crescita e nella proliferazione di un patrimonio botanico unico: oltre mille piante e quasi altrettante varietà di camelie  rappresentano un vero tesoro a disposizione dei visitatori. In occasione della manifestazione dedicata alla celebrazione delle camelie l’area viene organizzata in modo da accogliere installazioni floreali, un mercato dedicato alla vendita delle piante e di altri oggetti a tema ed un servizio di ristoro. La posizione in cui è collocato questo parco è a dir poco spettacolare, con la vista che può spaziare dal lago alle cime innevate.

 

Le camelie a Locarno: una lunga storia per grandi e piccini

 

il parco delle camelie di Locarno

 

il parco delle camelie di Locarno

 

Il legame tra Locarno e le camelie quindi risale a molti anni fa ma nel marzo del 2005 venne inaugurato un vero e proprio parco dedicato a celebrare la bellezza ed il fascino di questo fiore che ormai rappresenta un  simbolo della regione. Al tempo dell’inaugurazione del Parco delle Camelie di Locarno le piante messe a dimora erano cinquecento ed oggi grazie al Servizio parchi e giardini di Locarno è quasi raddoppiato. Il costante lavoro dei giardinieri della città è infatti quello di coltivare e moltiplicare, presso il vivaio di Locarno Monti,  queste piante pregiate. Con le conoscenze acquisite durante il Congresso dell’Internation Camellia Society hanno potuto arricchire la propria collezione ed iniziare una fitta rete di collaborazione con coltivatori di tutto il mondo. Il Parco delle camelie di Locarno si estende su una superficie di diecimila metri quadrati ed è inserito nel circuito dei “Gardens of Switzerand” e si fregia del marchio “Garden of excellence” attribuito dall’ICS ai giardini più belli e con le collezioni più significative. Facendo visita al parco in occasione della festa dedicata alla celebrazione di questo fiore raffinato si ha proprio la sensazione di entrare in una dimensione quasi rituale in cui si celebra l’arrivo della primavera. 

 

Il parco delle camelie di Locarno

 

Le bellissime installazioni poste all’ingresso rimandano con la mente ad un contesto fiabesco dal sapore orientaleggiante e danno il via ad un” viaggio nel tempo” in cui la natura scandisce il ritmo con i suoi colori e le sue forme strabilianti. Si parla di una pianta sola, la camelia, che può assumere attraverso i suoi fiori sfumature e forme infinite, preziosa manifestazione della meravigliosa varietà della natura. Alcune piante hanno una storia centenaria, altre incantano per il proprio colore. Passeggiare con i bambini immesi in questo contesto naturale rappresenta l’occasione perfetta per ammirare insieme il risveglio della natura e scoprire i delicati equilibri che lo governano.

 

il parco delle camelie di locarno

 

Un ruscello che attraversa il parco ed alimenta un piccolo lago offrire l’occasione per cimentarsi in attraversamenti e divertenti salti mentre le coppie di germani reali, infastidite, cercano riparo tra la vegetazione. Un piccolo anfiteatro, aggiunto in una seconda fase rispetto alla progettazione iniziale, permette di sedersi tra le piante in ammirazione della quiete del lago, cercando di cattuare con lo sguardo le peripezie degli scoiattoli che dimorano tra le fronde degli alberi più alti. Un padiglione in legno rappresenta invece un piccolo museo in cui scoprire tanti interessanti dettagli sulle piante esposte.

 

 

 

Dal Parco delle camelie a Locarno

 

locarno

Il centro di Locarno

 

A questa perfetta scenografia naturale del parco delle camelie di Locarno si accompagna la bellezza del centro cittadino. Dal parco delle camelie si può fare una passeggiata fino al cuore  di Locarno oppure  indugiare nella contemplazione della bellezza che caratterizza questo ambiente lacustre e dei suoi simpatici abitanti. Piazza Grande attira da subito l’attenzione con i suoi edifici colorati e ricchi di storia. Il Palazzo del Municipo s’impone su tutti con i bellissimi portici e la torre civica risalente alla metà del XIV secolo. Da questo punto nevralgico partono una serie di stretti vicoli molto caratteristici. Molto particolare la chiesa di Sant’Antonio ed il castello Visconteo, oggi sede del Museo civico.

 

La visita al Parco delle Camelie si è rivelata una coinvolgente esperienza nella natura che va ad arricchire la nostra lista dei parchi più belli d’Europa. La rassegna delle “Camelie di Locarno” è pronta ad aprire le sue porte dal 27 al 30 marz 2019o ma il Parco è sempre visitabile in ogni momento dell’anno.

 

parco delle camelie di Locarno

Informazioni utili

Il Parco delle Camelie di Locarno osserva i seguenti orari di apertura:

1 marzo-30 settembre 8.00-18.00

1 ottobre-28 febbraio 9.00-16.45

L’ingresso è sempre gratuito ad eccezione dei giorni in cui si svolge l’Esposizione delle camelie di Locarno.

Link utili

Camellia

Ascona-Locarno Turismo

 

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

 

 

 

5 Comments:

  1. Ma che bellooooo. Ci sono anche gli scoiattoli. Questo me lo segno e appena posso faccio un salto😍

  2. Un luogo davvero incantevole! La Svizzera è bellissima, fiorita poi ancora di più! Per noi è un po’ scomoda, ma devo trovare il modo per andarci…camelia o no!

    • La Svizzera è un piccolo paese pieno di cose deliziose. Data la vicinanza ho imparato a conoscerlo ed amarlo. Tra l’altro dovremo imparare da loro a gestire le città e curare il verde perchè sono dei campioni.

  3. Pingback:LA STRADA DEI CILIEGI DI VILLANOVA SULL'ARDA - Viaggi nel Tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *