PORTE APERTE ALL’ERBOLARIO: INFORMAZIONI PRATICHE

Porte aperte all’Erbolario è la manifestazione ideata per celebrare il quarantesimo anniversario della nota casa di produzione di cosmetici naturali tutti made in Italy.

 

Porte aperte all'Erbolario

Porte aperte all’Erbolario

 

Da anni sono una consumatrice seriale dei buonissimi prodotti realizzati da questa azienda di Lodi e quando sono venuta a sapere della possibilità di visitare questo mondo profumato e pieno di colori non mi sono fatta sfuggire l’occasione di prenotare una visita per tutta la famiglia.

Porte aperte all’Erbolario rappresenta l’occasione giusta per conoscere tutti i segreti della filiera produttiva della cosmesi naturale.

 

Dopo le aperture primaverili l’opportunità di vivere questa esperienza torna anche in autunno ed ora vi racconto come fare per prenderne parte.

 

Porte aperte all'Erbolario

 

L’operosa Lombardia quindi ha anche un aspetto tutto “green” che val la pena di scoprire. A questo proposito vi suggerisco di leggere il racconto relativo al nostro incontro con le cicogne avvenuto vicino a Pavia.

 

Porte aperte all’Erbolario: la storia dell’azienda

 

porte aperte all'erbolario

 

L’Erbolario nasce a Lodi quarant’anni fa come piccola erboristeria artigianale. I fondatori, Franco Bergamaschi e Danila Villa, da tempo coltivavano la passione per il mondo delle piante fino a quando un bel giorno inizianorono a produrre cosmetici naturali. Da piccola azienda di famiglia e di provincia la loro fama crebbe in tutta Italia prima e nel mondo poi. Oggi l’Erbolario è arrivato ad avere circa millecinquecento negozi distribuiti in quarantadue paesi. Ma visitando il luogo meraviglioso in cui ha sede l’azienda si percepisce ancora lo spirito di un’azienda di famiglia in cui il rispetto della natura e dell’ambiente che ci circonda è sempre al primo posto.

 

Porte aperte all’Erbolario: come prenotare la visita

 

Porte aperte all'Erbolario

 

In occasione di questo importante anniversario Erbolario ha deciso di aprire le sue porte ai clienti di sempre per mostrare loro tutta la catena produttiva e la cura messa nella realizzazione di ogni prodotto. Dopo alcuni appuntamenti primaverili, con l’autunno torna questa opportunità concessa a grandi e piccini. Le visite sono tutte gratuite. Sabato 22 settembre, sabato 6 e domenica 14 ottobre è possibile partecipare a questa iniziativa effettuando la prenotazione a questo link. Le visite sono divise in fasce orarie per evitare che ci sia troppa confusione e permettere a tutti di godere alla massimo della visita. E’ consigliabile stampare la conferma dell’avvenuta registrazione da mostrare all’ingresso. Dopo la registrazione all’ingresso si riceve un braccialetto e la scoperta può avere inizio. La visita è una totale immersione in un mondo bellissimo in cui la natura è la vera protagonista quindi consiglio vivamente questa esperienza alle famiglie con bambini che si divertiranno un mondo negli spazi dell’azienda.

 

Porte aperte all'Erbolario

 

Porte aperte all’Erbolario:consigli per la visita

 

Porte aperte all'Erbolario

L’orto botanico-Porte aperte all’Erbolario

 

La sede di Erbolario si trova a Lodi, un pò fuori dal centro abitato, in Viale Milano 74. Dal momento che le visite sono organizzate in turni è possibile trovare posto per l’auto nel parcheggio dell’azienda o nelle immediate vicinanze. C’è comunque personale specializzato che aiuta a trovare la migliore sistemazione per tutti. Varcando i cancelli di Erbolario tutto appare chiaro. Quei profumi meravigliosi che escono da bottigliette di bagnoschiuma e creme varie vengono direttamente dal paradiso. Ecco perchè sono così buoni ! Un parco enorme-234 mila mq!!- e curatissimo circonda una bellissima dimora in stile inglese, sede degli uffici. La visita può essere gestita a proprio piacimento, iniziando da dove si preferisce. Noi abbiamo indugiato tra il verde ed i fiori, completamente ammaliati. Nello spazio esterno c’è anche l’Orto Botanico dove sono coltivate le piante officinali ed i differenti estratti.

Porte aperte all'erbolario

Porte aperte all'Erbolario

 

Porte aperte all'Erbolario

 

Le pecorelle, chiuse solo in queste occasioni all’interno di un recinto, sono validissime collaboratrici impegnate a tenere il prato alla giusta altezza. Abbiamo poi proseguito la nostra visita all’interno della palazzina, dove tutto è curato in ogni dettaglio. Non deve affatto essere male lavorare in un’ ambiente del genere! Gli uffici sono collocati al primo piane e dalle finestre lo sguardo si apre sul giardino che dall’alto sembra ancora più bello. Al piano terra si trova la veranda espositiva da cui si può poi nuovamente accedere all’esterno.

 

Porte aperte all'Erbolario

 

E’ possibile proseguire il percorso attraverso il laboratorio ricerca e sviluppo ed i reparti produzione e confezionamento,regolarmente in funzione. Il personale è a disposizione per fornire ogni spiegazione ed accompagnare, chi lo desidera, in una percorso guidato attarverso le varie fasi di creazione dei prodotti. Il laboratorio estratti ha sede in una palazzina leggermente distaccata e sembra la dimora di un mago. Davvero molto interessante poter capire come riescano a ricavare da una piante gli estratti da cui poi realizzare i vari prodotti. La visita dura complessivamente un paio d’ore che passano veloci attraverso i vari ambienti che compongono questa ditta tutta italiana e tutta vocata all’ambiente.

 

Porte aperte all'Erbolario

 

La visita è consigliata a chiunque sia amante dei prodotti naturali, a chi è curioso di sapere in che modo si realizzino, ai bambini, a chi è orgolioso delle aziende del nostro paese, a chi rispetta la natura ed in particolare a tutti coloro che amano circondarsi di cose belle che fanno anche bene.

 

Porte aperte all'Erbolario

 

 

Il nostro viaggio all’interno del mondo di porte aperte all’Erbolario è stato molto piacevole e siamo stati davvero felici di averlo compiuto!

 

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *