VIAGGIO A CEFALONIA CON I BAMBINI

Un viaggio a Cefalonia con i bambini  è la giusta scelta per  organizzare  vacanze divertenti non solo per il mare, le spiagge e le tante cose da poter scoprire sul territorio ma soprattutto per le numerose esperienze  che si possono vivere a contatto con la natura e con tanti animali. Come di solito accade durante la nostra esplorazione di un luogo diamo sempre la precedenza alla scelta di attività o visite che possano far trascorrere momenti piacevoli ai nostri piccoli viaggiatori ma al contempo siano anche istruttive. Per questa ragione ricordiamo sempre con grande piacere il nostro viaggio nell’isola di Cefalonia, appartenente all’arcipelago delle Ionie.

 

Cefalonia con i bambini

 

Cefalonia con i bambini: passeggiate a dorso d’Asino

 

Cefalonia con i bambini

 

Non troppo distante da Sami, sulle colline, i bambini possono vivere la particolarissima  esperienza di  salire a dorso d’asino per fare belle passeggiate nella natura. 
Donkey trekking Cefalonia
è il nome dell’organizzazione che si occupa di insegnare  tanti dettagli  interessanti su questi simpatici animali . La prima cosa che l’istruttrice spiega ai bambini è come prendersi cura dei somarelli   spazzolando  il pelo  e pulendo gli zoccoli,  per prepararsi  poi alla cavalcata  mettendo sul dorso prima  una copertina e successivamente la sella . A questo punto  si può finalmente partire sopra il fido destriero.

 

Cefalonia con i bambini

 

Fino a cinquant’anni fa sull’isola di Cefalonia gli asini erano presenti in grande quantità per il loro insostituibile supporto nelle attività  di campagna. Preziosi mezzi di trasporto per le persone, la legna e le olive a poco a poco sono stati soppiantati dai moderni veicoli a motore fino quasi a scomparire. Famosi per la loro docile tempra e il loro buon carattere gli asini sono ottimi camminatori adatti a passeggiate più o meno lunghe e la loro andatura lenta li rende  perfetti per i bambini.  Durante la passeggiata che partendo dalla stalla si sviluppa nella campagna circostante  si possono incontrare  greggi di pecore che pascolano sotto gli ulivi, un’ antica chiesa e gli abitanti del posto che lavorano gli orti intorno alle case. Un’esperienza piacevole e rilassante. Violeta- questo è il nome dell’ asina che ci ha accompagnato nella nostra escursione- si è rivelata una gran golosona infatti durante il tragitto  si è  fermata più volte per brucare l’erba, facendo sobbalzare chi vi era sopra. Si può  scegliere di intraprendere due tipi di percorso: quello corto che fa il giro del paese e quello lungo che arriva fino alle rovine dell’antica Sami.  Una volta finito il giro si accompagnano gli asini nella propria stalla  facendogli  carezze al muso per ringraziarli. Per i nostri bambini è stato il primo incontro davvero ravvicinato con queste creature e ne sono rimasti  affascinati. 

 

Cefalonia con i bambini

 

Cefalonia con i bambini : le grandi tartarughe di Argostoli

 

Cefalonia con i bambini

Nel porto di Argostoli  al mattino ci sono molti pescherecci di ritorno dalle battute di pesca che attirano le tartarughe caretta-caretta alla ricerca di cibo.  Numerosi esemplari di grandi dimensioni  abitano stabilmente  nelle vicinanze sicuri di poter trovare ogni giorno nutrimento in abbondanza . Volontari  appartenenti a diverse associazioni ambientaliste si assicurano che le folle di turisti che arrivano ogni giorno non disturbino questi animali sempre più rari nel Mediterraneo. Vederne così tante, libere e a distanza ravvicinata è una grande emozione. Queste tartarughe possono raggiungere dimensioni considerevoli- fino a 140 kg- ma nell’acqua nuotano veloci grazie alle rigide pinne anteriori e posteriori. In questo punto dell’isola vivono in tranquillità sia per la presenza di nutrimento sia anche per uno stagno posto alle spalle del porto in cui si sentono al sicuro. Inutile dire che, nonostante il sole cocente, saremmo rimasti per ore ad ammirarle. 

 

Cefalonia con i bambini : i nidi delle spiagge del sud

 

Cefalonia con i bambini

Nelle spiagge a sud dell’isola non è raro vedere delle aree recintate in cui si trovano nidi di tartarughe. A Cefalonia
infatti le caretta-caretta vengono ancora a deporre le proprie uova . I biologi marini della zona tengono sotto controllo diverse parti del litorale per monitorare l’arrivo delle mamme e provvedere subito ad individuare le aree di nidificazione. Nei pressi di Katelios, un piccolo centro di ricerca  aiuta i bambini e gli adulti a capire tante cose su queste simpatiche creature marine ed organizza escursioni per vedere la schiusa delle uova che di solito avviene tra fine agosto e settembre.Le Caretta-caretta si riproducono sempre nello stesso luogo in cui sono nate e per questo è importante mantenere le spiagge incontaminate e aiutarle in questa delicata fase, evitando che i turisti possano in qualche modo ostacolare questo processo seppur inavvertitamente. Fondamentale è quindi la protezione dei nidi e dopo la schiusa il raggiungimento del mare delle giovani creature, azioni importanti per scongiurarne l’estinzione. 

 

Cefalonia con i bambini

 

Cefalonia con i bambini: la fauna selvatica e la foca monaca

Asini e tartarughe sono animali piuttosto tranquilli ma non si può dire lo stesso delle tante capre che affollano ogni parte dell’isola e si  incontrano a centinaia : nei campi, sopra le rocce, nei pendii, al bordo ed anche al centro della strada! Corrono, si arrampicano, brucano l’erba e…. fanno compagnia ai turisti . Insomma sono un pò il simbolo di quest’ isola “bestiale”. Racconta lo storico Claudio Eliano che le capre dell’isola erano in grado di restare senz’acqua per sei mesi vivendo solo dell’umidità e della brezza. Altra curiosità riguarda i denti di capre e conigli che vivono in prossimità del monte Agia Dynati e che sarebbero famosi per la colorazione dorata o argentata, resa tale dalla presenza di particolari sostanze disciolte nel terreno in cui trovano il loro cibo. 

Cefalonia con i bambini

Ma la fauna di Cefalonia è davvero ricca di specie di animali selvatici che è possibile incontrare lungo le strade come volpi, donnole, lepri, martore e ricci. Sul monte Ainos vivono invece branchi di cavalli selvatici, difficili da avvistare. Non si può concludere che parlando della foca monaca che ancora abita nelle grotte di questo arcipelago. Animale in via d’estinzione predilige gli anfratti della costa dove la presenza dell’uomo è assente. Praticamente impossibile da avvistare è comunque bello sapere che la bellezza di quest’isola garantisca ancora protezione a questa specie.

Cefalonia è davvero un’isola speciale e poterla vivere in compagnia dei bambini è senza dubbio una straordinaria esperienza!

(Testi di Nicolas Merola , foto di Serena Borghesi- riproduzione riservata Viaggi-nel-Tempo.com)

  

Link utili:

Per sapere come e dover poter imparare a passeggiare a dorso d’asino Donkey Trekking Cefalonia 

Per conoscere le attività di ricerca sulle tartarughe caretta-caretta ed il monitoraggio dei nidi Wildlifesense

Ti consiglio di leggere anche

Kalypso Studio & Apartaments Cefalonia -Un viaggio dentro la storia 

Cefalonia una mini guida per viverla al meglio

[ayssocial_buttons id=”1″]

One Comment:

  1. Pingback:ORGANIZZARE UN VIAGGIO A SITHONIA, NELLA PENISOLA CALCIDICA - Viaggi nel Tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *