DIAPOROS ISLAND: INFORMAZIONI UTILI

Diaporos island è un fazzoletto di terra che emerge dal mare Egeo di fronte alle coste di Sithonia, nella penisola Calcidica. Sembra di poterla toccare con la mano tanto è vicina al continente greco ma per scoprire i suoi tesori bisogna  superare quello stretto braccio di acqua salata, per andare a conoscerla da vicino ed ammirarla in tutta la sua straordinaria bellezza.

 

Diaporos island

 

Per avere informazioni dettagliate su come organizzare un viaggio a Sithonia potete leggere questo articolo.

 

Diaporos island: informazioni su come arrivare

 

Diaporos island

 

Diaporos island  fa parte di un complesso di isole di cui è la maggiore. Kalogria, Ambelitsi, Kalamonisia, Prassonisi, Peristera ed Agios Isodoros sono i nomi di tutte le componenti  di questo piccolo, quanto straordinario arcipelago chiamato Vourvourounissa.  Diaporos è un paradiso di rocce levigate e baie spettacolari, solo alcune ville private e hotel di super lusso sono presenti al suo interno. L’isola  si può raggiungere facilmente noleggiando un’imbarcazione privata presso uno dei tanti boat rental che si susseguono lungo le spiagge di Vourvourou. Per il modello di barca basico, ideale per quattro persone,  non è richiesta la patente nautica quindi chiunque può avere la possibilità di arrivare in un vero paradiso mediterraneo con facilità .

 

Diaporos island

 

Dai primi giorni in cui abbiamo messo piede a Sithonia abbiamo iniziato a pianificare la nostra gita per mare ed abbiamo raccolto informazione presso i vari noleggiatori. I prezzi non sono tutti uguali e variano anche in base alla stagione. Ad esempio il prezzo dei primi di luglio è diverso da quello proposto per giugno quindi è bene tenerne conto in sede di richiesta di  preventivo. Inoltre molti noleggiatori richiedono una caparra mentre altri ne fanno a meno. Di solito al prezzo del noleggio deve essere aggiunto il costo della benzina consumata durante la giornata che viene calcolato in sede di riconsegna dell’imbarcazione. E’ consigliabile fare un giro tra le varie società per trovare la soluzione più conforme alle proprie richieste. E’ comunque una spesa che consiglio a chiunque di fare perché il mare che abbiamo trovato nei pressi di questa piccola isola è davvero strabiliante.

 

Diaporos island

 

 

Dipaoros island:  la nostra scelta del boat rental

 

Diaporos island

Nautilus Boat rental

 

Dopo aver ponderato con attenzione quale operatore scegliere per il nostro noleggio abbiamo deciso di affidarci a Nautilus Rent a Boat, con sede presso la baia di Mesopanagia appena prima di Vourvourou, giungendo da Nikiti. Il prezzo che ci hanno proposto si è rivelato molto più conveniente di altri ed il trattamento che ci hanno riservato  davvero professionale. E’ opportuno prenotare la propria imbarcazione con alcuni giorni di anticipo e quindi presentasi il giorno convenuto alle 10 per dare il via alla giornata più strabiliante nella penisola Calcidica. Abbiamo speso sessanta euro per il noleggio dell’intera giornata di un modello basico per quattro persone più venti euro di carburante. 

 

Diaporos island

 

Dopo una breve spiegazione sul funzionamento della barca, sulle modalità con cui avvicinarsi alla costa e sui pericoli a cui prestare attenzione e dopo aver fatto indossare i giubbottini di salvataggio ai bambini si può iniziare la gita. Indispensabile custodire con cura la mappa dell’isola con indicazione dei punti di approdo, scogli affioranti e nomi delle spiagge che viene fornita dai noleggiatori. La nostra imbarcazione dopo appena pochi metri dalla riva ha avuto un guasto e ci ha lasciato in panne.

 

Diaporos island

 

Il nostro entusiasmo si è spento in  una manciata di minuti ma per fortuna il personale del noleggio è giunto a recuperarci e ci ha dato in sostituzione una barca di livello superiore senza farci pagare nulla in più. E così siamo partiti per la circumnavigazione di Diaporos island con il nostro motoscafo nuovo fiammante e molto confortevole. Tutte le imbarcazioni sono dotate di un comodo tendalino per proteggersi dal sole, per quanto riguarda il cibo è consigliabile avere con sè una scorta sufficiente di acqua e viveri perché ci sono alcune taverne lungo la costa a cui è possibile accedere ma con gli approvvigionamenti sufficienti si può trascorrere la giornata in massima libertà. 

 

Diaporos island 

 

Diaporos island: le spiagge da cartolina

 

Diaporos island

le trasparenze della spiaggia di Mirsini

 

Dipaoros island dista solo qualche centinaia di metri dalla terra ferma ma lo scenario che offre catapulta da subito con la mente, e non solo, in una sorta di paradiso tropicale in cui mancano solo le palme. Grazie alla mappa che viene fornita alla partenza è possibile pianificare in anticipo le soste che s’intendono fare. La prima tappa obbligata, davanti alla quale si resta davvero abbagliati, è la spiaggia di Mirsini. Il colore del mare è di un azzurro a dir poco incredibile ed il fondale ricoperto di sabbia soffice e finissima. Si ormeggia con facilità e poi si può arrivare a nuoto fino alla riva. Non ci sono limiti che impongano di tenersi ad una certa distanza dalla costa quindi teoricamente si può arrivare direttamente sulla battigia.

 

Diaporos island

Arrivo alla Blue Lagoon

 

Ma non sono questi i dettagli che importano perché arrivati in prossimità di Mirsini l’unica cosa a cui si pensa è fare un tuffo, e poi ancora un altro tuffo….Proseguendo è possibile optare per una sosta alla laguna di Vourvourou, difronte a capo Xifara, oppure andare a conoscere il punto più spettacolare di questo piccolo arcipelago. Diaporos infatti è circondata da una serie di isolotti ed in prossimità di Agios Isidoros si trova la Blue Lagoon, formatasi proprio alla convergenza tra le due isole. Ancora un mare da cartolina, ancora trasparenze impressionanti, ancora un profondo senso di gratitudine verso le meraviglie del creato. Agios Isidoros è una specie di piccolo scoglio emerso dal mare su cui si può approdare a dare un’occhiata.

Diaporos island

La baia di Kriftos

 

Andando avanti la tappa successiva in cui abbiamo sostato si chiama Kriftos, una baia tranquillissima posta alla fine di una profonda insenatura. L’azzurro ammirato in precedenza lascia spazio ad infinite sfumature di verde, complice la vegetazione che arrivare a lambire il mare. Anche questa spiaggia ci ha ammaliato per la flora lussureggiante  e la trasparenza del mare,  e seppure meno scenografica di quelle viste in precedenza risulta comunque un piccolo paradiso.

 

Diaporos island

 

Le numerose barche incontrate in precedenze si sono praticamente dissolte ed in questa baia abbiamo potuto godere di una tranquillità immensa tra branchi di pesci enormi, paguri ed un airone molto circospetto. Abbiamo concluso la giornata ultimando il periplo dell’isola ed ammirando dal mare le piccolo spiagge affacciate sulla costa di Sithonia oltre allo stabilimento in cui vengono allevati i pesci. La giornata si  è conclusa alla cinque con la riconsegna della barca e l’estasi negli occhi. 

 

Diaporos island

 

Descrivere la bellezza di Diaporos a parole è difficile, val la pena di andare a constatare di persona quali meraviglie racchiuda il nostro Mar Mediterraneo !

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com) 

5 Comments:

  1. Che colori spettacolari, davvero qui le immagini valgono più di mille parole!! Metto in lista per l’anno prossimo 😉

  2. Non conoscevo quest’isola, un’acqua davvero limpida e dai colori magnifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *