KIMOLOS, PICCOLO PARADISO DELLE CICLADI

Kimolos sorge nel Mar Egeo a breve distanza dalle coste di Milos. Si raggiunge facilmente con un traghetto che parte dal piccolo porticciolo di Pollonia e, in mezz’ora circa, approda sulle coste di questa piccola isola. Un villaggio, qualche spiaggia, le tracce di alcune miniere abbandonate ed un infinito senso di pace. Kimolos è la meta ideale per chi è alla ricerca di una destinazione autentica, lontano dai clamori e dagli eccessi.  La natura è la sola vera protagonista dell’isola che si esprime al meglio tra le  insenature ed i colori del suo mare capace di lasciare senza fiato chiunque si soffermi solo un attimo ad osservarlo. Rappresenta senza dubbio una tappa obbligata per chi è in visita alla sorella maggiore Milos, ma per i veri intenditori può essere benissimo la vera e propria meta di una vacanza da dieci e lode.

 

Kimolos

Il porticciolo di Pollonia

 

Kimolos, suggerimenti per un’escursione indimenticabile

 

Kimolos

 

Per raggiungere Kimolos bisogna prendere uno dei piccoli traghetti che fanno la spola tra quest’isola e Milos mettendosi pazientemente in coda in attesa del proprio turno presso il porticciolo di Pollonia. Si tratta infatti di imbarcazioni che trasportano sia persone che macchine ma le dimensioni esigue permettono di caricare solo pochi mezzi alla volta. Comunque i battelli si alterano con frequenza e l’attesa non è  mai eccessiva, in alternativa si può pensare di noleggiare un mezzo direttamente a destinazione ma di solito questa opzione viene praticata solo da coloro che stazionano su Kimolos per più giorni. E’ importante sapere che per l’acquisto dei biglietti è ammesso solo l’utilizzo del contante e che non può essere richiesta l’emissione del titolo di andata e ritorno contemporaneamente. Prima della partenza del viaggio di andata è solo possibile prenotare il ritorno, prassi più che altro utile per distribuire le auto sulle imbarcazioni del ritorno.

Mentre il battello si avvicina al porto, iniziano a delinearsi i contorni delle abitazioni bianche, delle piccole chiese e dei locali adagiati ai margini dell’arenile. Dopo l’attracco le auto vengono fatte scendere con una serie di manovre e da lì inizia la scoperta di un vero paradiso in cui si vorrebbe rimanere il più a lungo possibile. Il piccolo villaggio di Chora sorge in posizione leggermente rialzata e le sue fattezze genuine meritano una visita accurata. Si fa fatica a capire che la piccola strada che lo attraversa possa essere percorsa in entrambi i sensi di marcia e che tra quella manciata di case candide si trovi tutto il paese, che tra l’altro è anche l’unico dell’isola. Un pugno di piccole abitazioni si affacciano lungo questo asse e tra le minuscole piazze si trovano ristorantini e chiesette. Nulla di turistico né di artefatto ma profondamente tipico.

Kimolos

Kimolos

Kimolos

 

Kimolos e le sue spiagge 

Per un attimo si stenta  a pensare che ci sono persone che abitino qui per tutto l’anno ma subito dopo s’inizia a nutrire una certa invidia nei loro confronti perché in questo microcosmo hanno tutto ciò che serve per essere felici. Ovviamente il punto forte di Kimolos sono le spiagge: alcune esposte al Melmemi, altre raggiungibili con il fuoristrada ed altre ancora alla portata di tutti. Il nostro obiettivo è stato raggiungere Prassa ed abbiamo quindi imboccato una strada costiera sul lato est dell’isola. Il tragitto è molto suggestivo e permette di ammirare scorci davvero interessanti. Il mare è bellissimo e pieno di mille sfumature. Qua e là nei punti più riparati della costa sono sorti dei piccoli villaggi di pescatori composti solo da due o tre edifici . 

Kimolos

 

Milos

 

Quando finalmente abbiamo conquistato la nostra meta siamo rimasti senza parole per i colori e per lo scenario in cui questa spiaggia è inserita. Una baia tranquilla, riparata dai venti e protetta da una serie di piccoli isolotti, si presenta come una distesa di sabbia bianca formata di perlite e lambita da un mare da sogno. Ovviamente la nostra giornata è stata interamente trascorsa in questo mare da favola che porta con la mete a paradisi tropicali.

 

Kimolos

Kimolos

 

Anche sulla costa ad ovest del porticciolo ci sono alcune spiagge interessanti ma nella giornata della nostra visita il vento era troppo forte e non permetteva di godersi al massimo questo lato dell’isola. Scusa valida per programmare una nuovo viaggio da queste parti optando per un soggiorno di alcuni giorni su Kimolos invece di una semplice escursione. Mentre il traghetto ci riportava verso Milos abbiamo ammirato i profili di questo piccolo gioiello perdersi all’orizzonte e ci siamo sentiti davvero soddisfatti e felici dell’esperienza vissuta.

 

Kimolos

 

Link utili

Kimolos-Island

Ti consiglio di leggere anche:

Milos, l’isola dei colori

Naxos, la porta delle Cicladi

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

4 Comments:

  1. Un vero paradiso, meraviglioso! Quando andrò a Milos allora vedrò di riservare 3 giorni per la visita di Kimolos.

    • Credo valga davvero la pena concedersi il lusso di vivere i ritmi rilassati ed il contatto con la natura che questa piccola isola può offrire !

  2. Mare stupendo!! È proprio un’isola di cui innamorarsi! Le vorrei vedere tutte le isole greche 😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *