DIECI COSE DA FARE A MILOS

Ho pensato di stilare un elenco delle dieci cose da fare a Milos per tutti coloro che hanno poco tempo a disposizione per visitare questa bellissima rappresentante  delle Cicladi, collocata nel cuore della Grecia più pittoresca. Per conoscere al meglio le tante sfaccettature di questo luogo sarebbe necessario avere a propria disposizione diversi giorni, per unire alla visita delle spiagge la scoperta dei villaggi, dei siti archeologici, dei tramonti incredibili ma spesso in un solo viaggio si fanno più tappe tra le varie isole che compongono l’arcipelago e quindi è opportuno non sprecare tempo per godere al massimo delle bellezze dell’isola di Venere. 

 

Dieci cose da fare a Milos

 

Il racconto completo sul nostro viaggio a Milos lo trovate a questo link

 

 

Dieci cose da fare a Milos: organizzare una gita in barca a Kleftico

 

Dieci cose da fare a Milos

Le scogliere di Kleftico

 

Per vedere le migliori trasparenze dell’isola è opportuno concedersi un giro in barca. Dal porto di Adamas e da Pollonia ne partono numerose e di varia foggia: alcune propongono gite giornaliere altre soluzioni più snelle ed i prezzi variano considerevolmente. E’ una spesa che val la pena fare ma se non avete intenzione di investire troppo, dal porticciolo di  Kipos due volte al giorno parte una piccola imbarcazione di proprietà del ristorante che domina la baia. Una mezza giornata è sufficiente per arrivare fino a Kleftico, la scogliere più pittoresca di tutta l’isola ed immergersi nelle sue fantastiche acque. Alcuni archi naturali scavati dal mare, grotte e passaggi scenografici permettono di compiere un’esplorazione alla portata di tutti ma dal fortissimo impatto. E vista dal mare la natura di Milos risulta ancora più spettacolare !  

Dieci cose da fare a Milos: esplorare il paesaggio lunare di Sarakiniko

 

Dieci cose da fare a Milos

Il paesaggio lunare di Sarkiniko

 

Rocce bianche modellate dal vento, spettacolari affacci sui flutti, una piccola baia da cui poter accedere al mare, minuscole piscine scavate sulla scogliera: Sarakiniko è senza dubbio la parte di Milos più fotografata. Val la pena di sopportare il caldo ed il riflesso abbagliante che il sole crea sulla candida superficie per ammirare questo tratto di litorale andando alla ricerca del proprio angolo preferito in cui perdersi nella contemplazione della meraviglia del creato ed accorgersi che visto dal vivo è sempre tutto più bello. Un tuffo è d’obbligo ed anche una pausa rinfrescante tra i cunicoli della vecchia cava per essere sicuri di aver visto proprio tutto.

 

Dieci cose da fare a Milos: visitare il villaggio di Klima

 

Dieci cose da fare a Milos

Il villaggio di Klima

 

Se l’azzurro ed il bianco  sono i colori con cui si identificano solitamente le Cicladi, Milos rappresenta una piacevole eccezione. A Klima, un antico villaggio di pescatori oggi trasformato in punto di passaggio obbligato per ogni turista in visita, al bianco calce della facciate delle case si abbinano tanti gioiosi colori pastello di porte, finestre e balaustre. Il colpo d’occhio è di grande effetto, di quelli che non si dimenticano. In alcuni di questi alloggi è possibile soggiornare per immergersi davvero nella cultura locale e provare cosa significa, anche solo per un po’, vivere a due passi dal mare.  

Dieci cose da fare a Milos: cenare in riva al mare a Mandrakia

 

Dieci cose sa fare a Milos

Cenare in riva al mare a Mandrakia

 

Se Klima è il più famoso tra i  piccoli villaggi di pescatori, disseminati in tutta l’isola se ne vedono molti altri e tutti curati alla perfezione. Mandrakia è uno di questi ed oltre alla tipica chiesetta costruita a picco sul mare, al porticciolo per accogliere le barche dei pescatori, alle case colorate ed agli immancabili gatti, offre una grazioso ristorante in cui è possibile cenare in riva al mare. Una location d’eccezione in cui la presenza dei polpi messi ad essiccare al sole è garanzia della genuinità dei prodotti offerti. 

Dieci cose da fare a Milos: ammirare il tramonto a Trypiti e Plaka

 

Dieci cose da fare a Milos

Il tramonto a Plaka

 

Le Cicladi sono famose in tutto il mondo per gli spettacoli che sono capaci di regalare all’ora del tramonto. Il punto migliore per assicurarsi l’ opportunità di vedere il sole calare direttamente nel Mar Egeo che Milos possa offrire è sulle alture ed in particolare presso i villaggi di Trypiti e Plaka. Bellissimo concedersi una cena con tramonto incluso nei tanti ristoranti di Trypiti che affacciano ad ovest ma ancora meglio, a mio avviso, spingersi a Plaka per scalare la salita che porta al Kastro, la parte più alta del paese. Per i più pigri è possibile sostare nel centro del paese per trovare un posto nei bar all’ora dell’aperitivo e godere di uno scenario indimenticabile ma per tutti coloro che non temono la fatica, la breve salita viene ampiamente ricompensata dalla vista straordinaria che si conquista una volta arrivati in cima. 

Dieci cose da fare a Milos: assaggiare la tipica cucina cicladica

 

Dieci cose da vedere a Milos

Polpi essiccati al sole

 

Milos è un’isola fantastica da vedere ma anche da gustare attraverso la sua cucina fatta di piatti genuini e semplici. Il pesce è presente e di eccellente qualità ma le carni e le verdure in particolare sono le protagoniste assolute dei piatti più famosi. Non è difficile trovare ristoranti di pregio su ogni versante dell’isola, sia vicino al mare che nei villaggi sulle alture. Le location sono sempre molto curate nei particolari ed il prezzo finale non è mai eccessivo. Per avere la certezza di fare una totale immersione nella cultura gastronomica dell’isola, assaggiando piatti della tradizione rivisitati dalle sapienti mani di uno chef di grande livello consigliamo una sosta al ristorante Alevromilos, poco fuori dell’abitato di Adamas, che ricorda nel nome e nell’aspetto gli antichi mulini che in passato erano frequenti sull’isola. Una garanzia !

Dieci cose da vedere a Milos: percepire la forza dei vulcani

 

Dieci cose da fare a Milos

L’acqua del mare di Milos che ribolle

 

L’origine vulcanica di Milos che iniziò ad emergere dal Mar Egeo tra due milioni e settecento mila  ed un milione ed ottocento mila anni fa  è un biglietto da visita difficile da tenere nascosto. Ogni roccia, ogni spiaggia ed ogni singolo granello di sabbia ne reca traccia. Le numerose miniere disseminate in ogni dove sono la conseguenza di tutta la frenetica attività del ricco sottosuolo isolano. Ma anche i turisti possono vedere -e beneficiare- della forza vulcanica di Milos. Al limite della spiaggia di Adamas, lungo la strada che conduce ad Achivadolimni, è possibile fare il bagno nell’acqua che ribolle. La spiaggia in questo tratto è molto stretta ma non si può sbagliare perché già sul bagnasciuga si può sentire il calore del sottosuolo salire fino in superficie. In mare tantissime bollicine e getti d’acqua calda regalano un piacevole bagno termale in mezzo al mare. Stessa piacevole sensazione si prova sulla spiaggia di Paleochori in cui ai margini occidentali dell’arenile si fa il bagno tra acqua che ribolle e rocce caldissime. 

Dieci cose da fare a Milos: fare un bagno nelle spiagge più belle

Dieci cose da vedere a Milos

La spiaggia di Firiliplaka

 

Inutile dire che Milos viene scelta come meta di vacanza soprattutto per le sue spiagge numerose, con differenti qualità e tutte bellissime. La presenza di tante cave ancora attive rende difficoltoso raggiungere alcune parti dell’isola ma per fortuna alcuni dei lidi più belli si trovano nella zona accessibile a tutti. Fyriliplaka è nella nostra personalissima classifica la più bella sia per la sua  conformazione che per il mare che la lambisce. Si raggiunge dopo aver lasciato l’auto in una discesa sterrata. Già dall’alto i suoi colori fanno presagire il motivo della sua fama e mano a mano che ci si avvicina non si può che innamorarsene perdutamente. Una scogliere dalle mille sfumature la protegge nella sua interezza mentre un manto di soffice sabbia la ricopre e s’inoltra nel mare creando un fondale piacevole da calpestare. Il fondo rimane basso molto a lungo e l’acqua del mare è cristallina e piacevolmente calda. Uno sperone roccioso, probabilmente staccatosi dalla costa, la divide in due parti regalandole una fisionomia inconfondibile.

Dieci cose da fare a Milos

La spiaggia di Plathiena

 

Plathiena si trova dalla parte opposta dell’isola e colpisce da subito per l’azzurro del mare che si scontra con il candore della sabbia. La baia è protetta dalla scogliera ad est ed ovest mentre sul fondo ci sono solo alcune tamerici a delimitarne l’estensione. Il fondale diventa fondo quasi da subito ma la straordinaria trasparenza rende ogni immersione uno spettacolo unico. Inconfondibile a causa della sabbia che alterna strisce più chiare ad altre più scure,  Agia Kikiakì non delude chi è alla ricerca di acque cristalline e fondali bassi. Achivadolimni non è di solito annoverata tra le più scenografiche dell’isola ma è una baia davvero deliziosa per chi ama le acque calme e basse ed ha una particolare predilezione per gli arenili selvaggi. 

Dieci cose da fare a Milos: scoprire la storia dell’isola 

 

Dieci cose da fare a Milos

Le catacombe di Milos

 

Nonostante le sue esigue dimensioni Milos ha parecchi tesori da mostrare a chi giunge a farle visita. Con un giro in auto di mezza giornata è possibile passare in rassegna i siti archeologici di maggior interesse tra cui in particolare  le catacombe, considerato il secondo ritrovamento paleocristiano al mondo per importanza. In uno spazio naturalmente eroso dalla natura, non distante da Trypiti, i Cristiani in cerca di riparo e protezione scavarono numerosi spazi per pregare e dare sepoltura ai propri defunti. Una discesa nel cuore della terra senza dubbio di grande suggestione. Nel museo archeologico di Milos trova posto la copia di una famosa statua dedicata a  Venere che ha reso l’isola famosa nel mondo. L’originale purtroppo è stato portato altrove ma una visita a questa icona è comunque doverosa per ammirare la perfezione e la cura dei dettagli della scultura della  tarda età ellenistica. All’epoca minoica appartiene invece l’antica città di Phylakopi che è possibile visitare passeggiando tra i resti e le possenti mura che sono passati indenni attraverso i secoli. Da ultimo è possibile capire qualcosa di più sulla natura vulcanica dell’isola e sull’importanza delle sue miniere presso un piccolo ma ben strutturato museo dedicato proprio a ripercorre questa fase più recente della storia isolana. Il museo delle miniere di Milos si trova nei pressi di Adamas ed è una tappa assolutamente consigliata. 

 

Dieci cose da fare a Milos

 

Dieci cose da fare a Milos: ammirare l’impeto del mare a Papafragas

 

Dieci cose da fare a Milos

La scogliere di Papafragas

 

Una delle peculiarità di Milos è la varietà della sua costa: a tratti bassa e sabbiosa ed a tratti alta e rocciosa. Nei pressi di Papafragas il litorale è composto da formazioni piuttosto alte che creano archi ed altre bizzarre manifestazioni. Quando il mare è calmo in questa parte dell’isola è possibile fare dei bellissimi tuffi dagli scogli per poi arrivare a nuoto in piccole baie sabbiose. Questa attività è sconsigliata invece quando il mare è agitato perché si abbatte a riva con estrema violenza. Con la dovuta cautela è comunque uno spettacolo bellissimo da ammirare per fare aereosol naturale e sentirsi piccoli, piccoli dinnanzi alla potenza della natura.

Dieci cose da vedere a Milos sono solo un piccolo assaggio di quanto questa meravigliosa isola ha da offrire, un buon inizio da cui partire alla scoperta del volto più autentico delle Cicladi. 

 

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com) 

Ti consiglio di leggere anche:

Naxos, la porta delle Cicladi

Kimolos, piccolo paradiso delle Cicladi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *