FLOVER: NATALE VICINO AL LAGO DI GARDA

Il Villaggio del Natale di Flover

Non sempre si ha la voglia o la possibilità di viaggiare per chilometri e chilometri per immergersi nella magia del Natale ma con un’accurata ricerca sul web è possibile scoprire posti facilmente raggiungibili che regalano ugualmente un’atmosfera carica di emozione e che permettono di respirare “aria di vacanza” a due passi da casa. Flover, a Bussolengo, è per la maggior parte dell’anno un centro per il giardinaggio ma da inizio novembre si trasforma in un vero villaggio del Natale, un  paradiso per grandi e piccini. I punti di forza di questo luogo sono molteplici: si tratta di un posto al coperto e quindi in caso di mal tempo non si rischia di bagnarsi o prendere freddo, il biglietto di ingresso ha un costo minimo (e si paga solo nei fine settimana) e all’interno oltre a trovare ogni genere di cosa inerente al mondo del Natale-dagli addobbi ai regali – organizzano laboratori e corsi di vario genere per trascorrere una giornata allegra e spensierata.

Il Villaggio del Natale Flover

Il Villaggio del Natale Flover

Quest’anno il “mercatino del Natale al coperto” più famoso d’Italia compie vent’anni e per questo motivo tante novità sono state ideate per festeggiare questo traguardo in grande stile. Tante ambientazioni ricercate e suggestive si sono susseguite anno dopo anno, lasciando ogni volta di stucco i grandi ed i piccoli visitatori. La sensazione che si prova una volta varcato l’ingresso è quella di trovarsi dentro una favola, circondati da mille dettagli che contribuiscono a regalare un’esperienza di totale immersione nella magia del Natale. Tanti artigiani pieni di talento mettono a punto vere opere d’arte davanti agli occhi degli astanti: dalle palline in vetro, alle creazioni in legno, passando per le candele di cera di ogni foggia e  per le decorazioni fatte di fiori e foglie essiccati.

Artigiane alle prese con i fiori essicati

Artigiane alle prese con i fiori essicati

Nelle numerose sale di cui si compone il percorso si alternano ambienti ispirati ai climi nordici, dal gusto tradizionale o dai richiami a mood barocchi, uno spazio molto vasto  dedicato alle illuminazioni, uno agli abeti  ed uno ai presepi e nel  villaggio Lemax si può rimanere estasiasi davanti alla perfezione di queste miniature in movimento.

Miniature Lemax

Miniature Lemax

Tra le novità di quest’anno ci sono una suggestiva ambientazione dedicata alla storia del villaggio- una biblioteca piena di grandi volumi che raccontano le passate edizioni di questo mondo speciale- ed inoltre la spettacolare fabbrica dei giocattoli in cui gli gnomi sono già al lavoro da tempo per confezionare i giocattoli che i bambini sognano .

Babbo Natale da Flover

 Ovviamente in un posto così incantato non può mancare il vero protagonista di questo periodo dell’anno : Babbo Natale è presente ogni giorno per salutare i bambini, raccogliere le loro letterine, ascoltare musica con loro, assistere agli spettacoli, fare merenda e cenare in compagnia dei suoi piccoli amici. Nella parte esterna  si può addirittura dare una sbirciatina alla sua casa!

La Casa di Babbo Natale da Flover

La Casa di Babbo Natale di Flover

  Nello spazio all’aperto si trova anche una zona dedicata appositamente agli spettacoli ed un presepe vivente. Ma questo è solo un assaggio di tutto quello che si può trovare perchè le sorprese di questa edizione sono davvero tantissime e non voglio svelarle tutte !

Insomma al Villaggio di Natale Flover si può compiere un vero e proprio “viaggio nel tempo” nella magia del Natale!

Flover

 

 

Info utili:

Flover-Via Pastrengo 14-Bussolengo

Aperto tutti i giorni dalle 9:30 alle 19:30 con orario continuato (il Villaggio di Natale chiude il giorno 8/01/17)

Link utili:

www.flover.it

www.ilvillaggiodinatale.it

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

Leggi anche : Le tradizioni del Natale a Milano

                         Le atmosfere natalizie di Innsbruck

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *