VILLA LITTA, UNA “FRESCA” SCOPERTA

Villa Litta

 

Alle porte di Milano sorge un luogo delle delizie risalente al XVI secolo. Villa Litta o più precisamente Villa Visconti Borromeo Arese Litta è una residenza storica situata a Lainate, risultato della trasformazione di un cascinale per volontà di Pirro I Visconti Borromeo. I migliori artisti lombardi del tempo furono chiamati a raccolta per realizzare non solo un lussuoso edificio ma un complesso architettonico in cui il giardino e soprattutto il ninfeo giocavano un ruolo strategico. L’ispirazione alle ville della Toscana Medicea fu arricchita e completata quindi dalla progettazione di un “edificio di frescura”, unico nel suo genere, che fosse capace di rallegrare la visita degli illustri ospiti del padrone di casa.

 

Villa Litta

 

La superficie di Villa Litta è attualmente composta da quattro ambienti principali : il parco, i palazzi, le serre ed il ninfeo. Il primo è uno spazio pubblico  liberamente visitabile per gli altri è invece necessario pagare un biglietto di ingresso il cui ricavato è impiegato dall’associazione “Amici di Villa Litta” per il mantenimento e la cura degli spazi. Il parco storico è stato insignito nel 2016 del prestigioso premio “Parco più bello d’Italia”, un riconoscimento ottenuto grazie alla ricchezza del patrimonio botanico ed alle costanti opere di mantenimento e riqualificazione della superficie.

Villa Litta

Villa Litta

 

Piante secolari, ortensie variegate, un prato verdissimo ed un lungo viale ombreggiato-la “carpinata”- compongono un quadretto bucolico davvero romantico. La recente ristrutturazione delle antiche serre in stile Liberty in cui è ospitata una pregiata collezione di orchidee ha contribuito a completare  il gradevole scenario. Il complesso dei palazzi è composto da un ampio cortile d’onore interamente circondato da edifici: nella parte destra ci sono le strutture corrispondenti in passato ai locali adibiti ai servizi, al centro la Casa Signorile di epoca cinquecentesca e sul lato sinistro un edificio settecentesco realizzato in mattoni a vista. Alla base del corpo centrale dello stabile, la porta posta al centro di un elegante porticato conduce al giardino ed al ninfeo.

Villa Litta

Villa Litta

La visita al ninfeo di Villa Litta si svolge da maggio ad ottobre con l’ausilio di una guida che conduce alla scoperta dei vari ambienti che lo compongono ed alla divertente ricerca dei trucchi nascosti in questo posto a dir poco suggestivo. La bella stagione è proprio il momento ideale per ammirare e sperimentare i giochi e gli scherzi d’acqua che rendono questo luogo un esempio davvero significativo nel suo genere . Gli spettacoli sono ancora oggi resi possibili da un complicato meccanismo idraulico che funziona esattamente come un tempo. Ai visitatori l’arduo compito di indovinare quali tecniche e quali stratagemmi siano alla base di questo gradevolissimo e freschissimo spazio.

Villa Litta

Villa Litta

Villa Litta

 

Dal fronte sud, con la magnificenza delle sue decorazioni e delle sue statue, inizia il percorso tra grotte e stanze decorate interamente con pietre naturali, conchiglie e stalattiti in un continuo rimando ai miti legati all’acqua. Mosaici realizzati dal genio di Camillo Procaccini lasciano di stucco il visitatore per la maestria  con cui sono  sono realizzati. E mentre la guida racconta con dovizia di particolari tutti i dettagli di cui il ninfeo si compone, tanti piacevoli zampilli, ora come un tempo, suscitano l’ilarità dei visitatori, soprattutto di quelli di più piccoli. Anche le numerose statue, in parte copie di modelli antichi e del grande Michelangelo ed in parte creazioni originali di Francesco Brambilla e di Marca’Antonio Prestinari, arricchiscono l’atmosfera con la loro levigata perfezione. Nell’emiciclo si completa il percorso all’interno del ninfeo che prosegue poi nel giardino al cospetto della grande fontana di Galatea. Il comune di Lainate e l’Associazione Amici di Villa Litta collaborano per conservare nello splendore di un tempo questo complesso architettonico di rara bellezza. In particolare merita di essere sottolineata la passione con cui le guide, a titolo di assoluto volontariato, rendono la visita all’interno del ninfeo un vero e proprio “viaggio nel tempo” nei fasti dei giorni in cui venne realizzato per allietare le giornate del proprietario e dei suoi importanti ospiti. Oggi sono i numerosi visitatori a poter ammirare la bellezza di questo posto, a rinfrescarsi tra i numerosi zampilli e a rimanere stupefatti davanti ai dettagli tecnici.

    

Info utili:

Visite guidate al ninfeo : in  giugno e luglio dal martedì al venerdì ore 16, 00; sabato dalle ore 15 alle 16,30-21,15 e 22-;domenica dalle ore ore 15 alle 18; mercoledì ore 21,15 e 22. Agosto e settembre da martedì a venerdì ore 16, sabato dalle ore 15 alle 16,30-21,15 e 22; domenica dalle 15 alle 18.  Ottobre : domenica dalle 15 alle 18 e sabato dalle 15 alle 16,30. 

Link utili:

Villalittalainate

Associazione Amici di Villa Litta

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)  

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *