UN MONDO “GIURASSICO”

20160419_135728 (1)

Tito il titanosauro

Appassionati di dinosauri di tutte le età udite, udite! Interessanti novità arrivano dal mondo della ricerca scientifica : un team di paleontologi italiani coordinati da Cristiano Dal Sasso ha scoperto e studiato ossa risalenti a 112 milioni di anni fa e appartenenti ad un sauropode, il primo dinosauro erbivoro quadrupede scoperto in Italia. La sensazionale scoperta è avvenuta sui Monti Prenestini a circa cinquanta chilometri da Roma. Si tratta dei resti di un Titanosauro, ad oggi il più antico rappresentante rinvenuto in Europa meridionale, a cui è stato simpaticamente attribuito il nome “Tito” a memoria del famoso imperatore romano. Con questo, i resti di dinosauri rinvenuti in Italia salgono a cinque e ben tre sono stati oggetto di studio da parte del Museo di Storia Naturale di Milano.

20160419_133024

Questo centro di ricerca e di divulgazione scientifica è stato fondato nel 1838 e conserva, tra le sue sale, raccolte di minerali, fossili, insetti ed esemplari zoologici provenienti da tutto il mondo. La sezione di paleontologia, molto amata dai bambini, espone ricostruzioni davvero realistiche di numerosi dinosauri ed è un importante punto di riferimento per lo studio della materia. A seguito della recente scoperta di Tito, una riproduzione delle sue ossa è stata collocata in una nuova teca all ’interno del Museo, che si va arricchendo sempre più.

Il ritrovamento di Tito è sensazionale anche perché ha fornito dati paleogeografici molto importanti per la conoscenza della preistoria dell’Italia: dalla presenza, nella parte centrale della penisola, di un sauropode di grandi dimensioni si può dedurre che tra Africa ed Europa erano presenti piattaforme continentali di dimensioni tali da permettere il passaggio di dinosauri ed altri animali terresti attraverso il Mar di Tetide.

Viaggiare nel tempo dei dinosauri è sempre una scoperta affascinante !

In occasione della conferenza stampa in cui sono state divulgate queste scoperte, Geo-Model, società specializzata nella realizzazione di modelli di dinosauri di alta qualità scientifica, ha presentato una ricostruzione di Tito della lunghezza di cinque metri e mezzo. Un modello a grandezza naturale che dopo essere stato presentato al grande pubblico ha iniziato a girare l’Italia, e non solo, per fini di divulgazione scientifica come è accaduto allo Spinosauro.

Foto_11_cr_C_Dal_Sasso

Un anno fa circa, infatti, lo stesso team di paleontologi rendeva nota al mondo la sensazionale scoperta secondo la quale il carnivoro più grande e feroce esistito era un dinosauro dalla caratteristiche fisiche piuttosto bizzarre e capace di nuotare: si trattava appunto dello Spinosaurus aegyptiacus. Dopo aver fatto bella mostra di se a Palazzo Dugnani per svariati mesi questo feroce predatore del Cretaceo ha fatto le valigie ed è andato…… a Berlino presso il Museo di Storia Naturale dove resterà fino al 12 giugno nell’ambito della mostra “Spinosaurus- the lost giant of Cretaceus”. Una copia dello scheletro di Spinosauro è esposta anche a Tokyo nel Dinosaur Expo 2016, una grande manifestazione con ricostruzioni scheletriche.

Foto_18_cr_S_Maganuco

Per quanto riguarda l’ Italia, le riproduzioni realizzate dal team di “Dinosauri in Carne ed Ossa” sono visibili in provincia di Forlì presso la Diga di Ridracoli e Idro Ecomuseo delle Acque di Ridracoli, all’interno del parco delle foreste casentinesi. Fino al 23 ottobre, in un contesto naturale di grande fascino, sono collocate ricostruzioni iperrealistiche a grandezza naturale.

A Bitti, in provincia di Nuoro, la mostra “Bittirex” porta anche in Sardegna i terribili lucertoloni, fino al 6 ottobre.

Insomma, per gli amanti della materia non c’è che l’imbarazzo della scelta !

Vi terremo aggiornati sulle prossime interessanti novità….

Link Utili:

www.naturkundemuseum.berlin

www.comune.milano.it/museodistorianaturale/

www.geomodel.it

www.dino2016.jp

www.bittirex.it

(Testi e foto di Serena Borghesi e Nicolas Merola; le foto dello Spinosauro sono tratte dal materiale della mostra “Spinosaurus- il gigante perduto del Cretaceo” – riproduzione riservata Viaggi-nel-tempo.com)

[ayssocial_buttons id=”1″]

Share on Facebook4Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *