L’ESERCITO DI TERRACOTTA A MILANO, ALLA FABBRICA DEL VAPORE

L’Esercito di Terracotta è arrivato a Milano, alla Fabbrica del Vapore.

Ha fatto un viaggio lunghissimo e dalla Cina è approdato in Italia per raccontare la sua lunga storia.

Poter vedere l’Esercito di Terracotta a Milano è un’occasione unica anche se si tratta di copie e non dei reperti originali.

 

L'Esercito di Terracotta a Milano

L’Esercito di Terracotta a Milano

 

Un’opportunità fantastica per conoscere meglio la cultura cinese, partendo dagli esamplari più rappresentativi del suo patrimonio archeologico.

Un pezzo di Cina in Lombardia?? Avete mai visitato la China Town di Milano??’!!

 

esercito di terracotta a Milano

 

 

L’esercito di Terracotta a Milano: informazioni sulla mostra

 

esecito di terracotta alla fabbrica del vapore

 

 

La mostra internazionale “L’Esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina” è ospitata alla Fabbrica del Vapore di Via Procaccini  4 fino al 9 febbario 2020. Un incontro dal grande significato tra la cultura cinese e quella di Milano.Il capoluogo lombardo con questa esibizione rinforza il legame con il popolo cinese da sempre ben accetto in città. Non a caso la “Chinatown” meneghina si trova a due passi dalla Fabbrica del Vapore. Oltre a questo tra le due realtà esiste un fortissimo legame di interscambio da sempre. La mostra è aperta dal mercoledì al lunedì dalle 10 alle 20. L’ultimo ingresso è previsto per le 19. Il martedì resta aperta solo su prenotazione per gruppi e scuole. Nella giornata del giovedì l’orario di chiusura è previsto per le 23.

Il costo del biglietto intero è di 14,40 euro in settimana e di 16,50 nel week-end. I bambini dai 6 ai sedici anni pagano 9 euro. Sono previsti pacchetti famiglia (2adulti e 2 bambini) al costo di 39 euro in settimana e 46 il sabato e la domenica.  Alla Fabbrica del Vapore si può arrivare con diversi mezzi. Si trova a pochi metri dall’entrata la fermata dei tram 7, 12 e 14. La linea metropolitana più vicina è la Lilla con la fermata “Monumentale”. Il Passante ferroviario arriva alla Stazione di Porta Garibaldi e da lì si può proseguire a piedi oppure in metro. Il bus di riferimento è il numero 37. Informazioni più dettagliate scrivendo a info@esercito-terracotta.it

 

esecito terracotta a milano

 

 

Qualche cenno storico sull‘Esercito di Terracotta di Qin

 

esercito di terracotta di qin

 

 

Il sito archeologico dell’Esercito di Terracotta si trova nei pressi della città di Xi’an, capoluogo dello Shaanxi in Cina. Una scoperta eccezionale, avvenuta nel 1974 ad opera di un contadino, ha portato alla luce qualcosa di straordinario. Migliaia di statue di terracotta, dai dettagli sensazionali, sono emerse dalla terra dopo millenni di oblio. L’imperatore Qin Shi Huang aveva previsto qualcosa di imponente per la sua sepoltura. Questo esercito infatti doveva avere lo scopo di proteggerlo nell’aldilà. Tutto l’insieme dei ritrovamenti  fa parte del mausoleo dell’imperatore non ancora scavato interamente. Per evitare danneggiamenti l’opera di dissoterramento è stata condotta con estrema cautela. Alcuni interventi sono stati rimandati al momento in cui la tecnologia darà assuluta certezza sul modo di procedere.Scelta da comprendere tenuto conto dell’immenso valore del materiale. Tutto il sito di cui l’Esercito di Terracotta fa parte nel 1987 è stato inserito dall’Unesco nella lista dei Beni Patrimonio dell’Umanità. Un ritrovamento incredibile per ricchezza delle opere, antichità, valore storico ed archeologico. Dalla terra sono emersi ad oggi 8000 guerrieri, 18 carri di legno e 100 cavalli di terracotta. Lo stato di conservazione è a dir poco ottimo.

 

 

il ritrovamento dell'esercito di terracotta

 

 

L’Esercito di Terracotta a Milano

 

le statue dell'esercito di terracotta

 

Oggi è possibile ripercorrere la storia di questa scoperta anche senza andare in Cina. Copie fedelissime agli originali  dell’Esercito di Terracotta hanno iniziato a fare il giro del mondo arrivando anche a Milano. La mostra ospitata all’interno degli spazi della Fabbrica del Vapore è allo stesso tempo un viaggio all’interno di una scoperta archeologia epocale e il mezzo per entrare in punta di piedi all’interno di un sito dal valore incredibile. Non voglio dire che sia la stessa cosa di trovarsi in carne ed ossa al cospetto del luogo originale del ritrovamento ma l’effetto è di sicuro di grande impatto. Il percorso è strutturato in maniera da far comprendere a fondo la storia della Cina del tempo. Bisogna collocarsi idealmente in quella dimensione per capire le dinamiche politiche e le strategie del potere.Bisogna andare a  ritroso nel tempo per cogliere la grandezza del primo imperatore cinese Qin Shi Huang (260-210 a.C.) e del suo progetto. La pianificazione della sua sepoltura fu  un vero e proprio affare di stato, durato 40 anni di lavoro con il coinvolgimento di 700.000 prigionieri. Vale davvero la pena di ripercorrerlo in questa mostra dal grande valore scientifico.

 

esercito terracotta milano

 

 

Il percorso della mostra

 

i cavalli e le carrozze dell'esercito di terracotta

 

Sono molteplici le tappe pensate per avvicinare il pubblico milanese alla grandezza di questo sito archeologico. Un percorso espositivo strutturato in diversi momenti per facilitare la comprensione e far crescere l’attesa. Protagonista è la storia del ritrovamento archeologico ma soprattutto lo sono le statue. Perfette nei dettagli, curate nei particolari, elaborate nel processo di creazione. Nulla lasciato al caso per la realizzazione di un’opera destinata a restare nella storia. L’imperatore Qin Shi Huang era ossessionato dall’immortalità e con questa opera si è senza dubbio garantito la possibilità di restare per sempre nel ricordo del suo popolo e degli appassionati di archeologia del mondo intero. Un elisir di lunga vita di grande efficcacia. Sono numerose le sale che si passano in rassegna, pensate per  mettere a disposizione del visitatore diversi canali interpretativi.

 

esecito terracotta fabbrica del vapore

 

Ci sono video, didascalie, reperti, ricostruzioni, pannelli illustrativi. Tutto pensato per far comprendere a fondo la ricchezza del progetto e il grande lavoro svolto per ultimare questo mausoleo. Un esercito di terracotta  che fa capire come doveva essere l’effettivo schieramento della forza militare di questo imperatore in guerra nel suo tentativo di unificare la Cina. Un esercito di terracotta che lo proteggesse nell’aldilà dalla furia dei molti nemici. Una raffinatezza artistica incredibile che portò alla realizzazione di statue dai dettagli curatissimi.

 

esercito terracotta

 

Dall’argilla messa in calchi la bravura degli esecutori è stata tale da perfezionare i particolori dei singoli componenti delle forze imperiali. Fanti, alabardieri, arcieri e balestrieri.  Tanti spunti a disposizione del pubblico per capire la genesi di questa opera.  Fino ad arrivare al grande finale. Non sembra vero e l’emozione è tanta. Mai infatti avrei potuto pensare di trovare davanti ai miei occhi una porzione perfettamente ricostruita di questo sito archeologico ritenuto il più importante di tutta la Cina.

 

esecito terracotta milano

 

 

Di sicuro una delle mostre da non perdere della stagione.

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *