THE ART OK BRICK: UNA MOSTRA SOTTO L’ALBERO

L'immagine simbolo della Mostra "The Art of Brick"

“The art of brick” è la mostra dedicata alle creazioni interamente realizzate con mattoncini Lego dall’artista statunitense Nathan Sawaya. Appassionato di costruzioni sin dalla tenera età, mise da parte la sua irrefrenabile creatività  per studiare Giurisprudenza e successivamente svolgere la professione di avvocato fino a quando  scoprì di non riuscire a fare a meno di questa sua grande passione e decise di lasciare una carriera grigia per dedicarsi alla realizzazione di opere multicolore. Quando si varca la soglia della mostra si resta letteralmente a bocca aperta. La mia convinzione iniziale di visitare un luogo adatto principalmente ai bambini, dato il materiale utilizzato, è crollata non appena mi sono trovata di fronte a  vere e proprie opere d’arte in cui il movimento, la luce, la prospettiva, il significato  di cui si connota ogni creazione coinvolgono il visitatore in un viaggio intenso ed emozionante.

Opera d'arte della mostra "The Art of Brick"

Il gioco che diventa arte, i pezzettini di plastica che si trasformano per dare sfogo ad una creatività sconfinata, le parole che accompagnano ed arricchiscono il percorso favorendo la riflessione su concetti complessi che diventano semplici dinnanzi a tanta meraviglia. “Abbiamo molte più capacità di quello che pensiamo” è la frase utilizzate da Nahtan Sawaya a corredo di una sua opera e non risulta difficile pensare che a questo potenziale l’artista che è in lui abbia fatto ampiamente ricorso. Una mostra che non lascia indifferenti i visitatori di nessuna età che sapranno, ciascuno con i propri mezzi, cogliere le sfumature di cui sono capaci. Ovviamente per i bambini risulta incredibile pensare cosa si possa realizzare con i mattoncini che maneggiano tutti i giorni e che quantità sono state utilizzate per il perfezionamento di ogni opera, come viene indicato nella didascalia descrittiva. Numeri davvero da capogiro : un milione di mattoncini, ottanta sculture che occupano una superficie di milleseicento metri quadrati di esposizione.

Arte classica riprodotta in mattoncini Lego-The Art of Brick

Numeri che hanno portato la CCN ad affermare che “The Art of Brick” è una delle dieci mostre al mondo assolutamente da vedere. La forza delle opere di Nathan Sawaya risiede non solo nella creatività ma anche nella capacità di comunicare qualcosa partendo da un oggetto semplice al motto di “i sogni si realizzano un mattoncino alla volta”. “Lo studio dell’artista” ,  “Yellow” , la sala del Partenone,  “I maestri del passato”, la “sala dei ritratti”, la sala “dell’ espressione umana” e quella della “condizione umana” la sala “Blu”, quella  del dinosauro ed infine “In pieces” sono le ambientazioni in cui si articola il percorso espositivo in cui si alternano le creazioni nate puramente dall’ingegno dell’autore alle riproduzioni di opere d’arte del passato come lo spettacolare Partenone, la Sfinge o la Gioconda.

Partenone di Lego-The Art of Brick

Impossibile dire quale opera sia più d’impatto o quale lasci più di stucco. Si esce dalla mostra non solo appagati dalla bellezza appena vista ma con la carica di quando, da piccoli, si sognava di poter realizzare qualunque cosa. Un passaggio veloce dall’ultima sala in cui i bambini posso giocare con tanti mattoncini colorati e postazioni interattive e di corsa fuori carichi di energia al punto da sentire proprie le parole di Natan Sawaya : “trova il coraggio dentro di te. Nuota controcorrente. Segui la tua strada”…..

Una mostra intensa ed emozionante:" The Art of Brick"

Info utili: The art of Brick -La Fabbrica del Vapore-Via Procaccini 4-Milano

                     Fino al 29 gennaio 2017 a Milano

                     Biglietti acquistabili direttamente in cassa il giorno in cui si desidera visitare la mostra oppure tramite                            prevendita sul sito ticketone

                 Per raggiungere la mostra : Tram 10-12-14; Bus 155; Metropolitana MM5; Parcheggio convenzionato presso                  Leonardo Hotel Milano City Center

Link utili: Artofbrick

 

 

(Testi e foto di Serena Borghesi-riproduzione riservata www.viaggi-nel-tempo.com)

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *